Rischio idrogeologico, area industriale e cimitero: grandi opere a Pollena

5

Giorni di intenso lavoro per la giunta comunale di Pollena Trocchia, guidata dal sindaco Francesco Pinto. A due mesi dall’elezione, che ha visto la riconferma dell’amministrazione uscente, sono già tanti i risultati conseguiti, mentre si è data una rapida accelerata ai punti del programma indicati in campagna elettorale. Diverse le priorità per l’amministrazione Pinto: dalla mitigazione del rischio idrogeologico, alla costituzione del polo delle piccole e medie imprese, all’ampliamento del cimitero comunale. Tutte priorità sulle quali la squadra di governo cittadino è già al lavoro e che si affiancano agli altri obiettivi a medio e lungo termine. Per quanto riguarda il rischio idrogeologico che investe l’area del Carcavone, è in corso lo svolgimento della gara. L’inizio dei lavori è previsto per settembre.

«Attraverso questo intervento – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Salvatore Auriemma – si procederà alla messa in sicurezza e alla riqualificazione del tratto dell’alveo Pollena a monte di piazza Amodio». «Si tratta – spiega il sindaco Pinto – di un progetto fondamentale per scongiurare eventuali smottamenti in caso di fenomeni atmosferici importanti, ma anche in vista della valorizzazione del sito geologico dei Conetti Vulcanici che appunto si trova a sud di tale area». C’è poi la questione della pianificazione urbanistica nell’ex area Pip. Lo scorso 15 maggio il progetto definitivo del Pua nell’ex area Pip, che prevede la nascita di un polo di piccole e medie imprese, è stato messo agli atti dell’Ente per cui si sta procedendo agli adempimenti successivi. Il progetto è stato trasmesso al Genio Civile e dell’Asl per i pareri di competenza. Subito dopo, il documento verrà adottato in giunta e trasmesso in Provincia, prima dell’approvazione definitiva in Giunta. «Entro la fine dell’anno – assicura l’assessore all’Urbanistica e alle Attività produttive, Pasquale Busiello – sarà completata la procedura amministrativa preordinata alla pubblicazione del bando per l’assegnazione delle aree».

«Il polo – aggiunge Pinto – rappresenta l’unico strumento di ricchezza per il territorio e un mezzo concreto per rispondere alle esigenze occupazionali dei nostri giovani». Altro tema sul tavolo della giunta è l’ampliamento del cimitero comunale. Il 23 aprile scorso è stato approvato il progetto definitivo sia per la variante al Piano regolatore che per la reitera del vincolo preordinato all’esproprio. Il progetto è stato pubblicato sul Burc e successivamente sarà trasmesso in Provincia e quindi in Consiglio comunale per la dichiarazione di pubblica utilità. A settembre i cittadini che hanno preso parte al bando per l’assegnazione di loculi, ossarietti e cappelle gentilizie verranno convocati per essere informati nel dettaglio. «L’iter sarà ultimato entro fine anno – afferma Pinto – i lavori partiranno nel 2014. Finalmente avremo un’opera che aspettiamo da vent’anni».

pollena_comune