Rischio frane, allarme della Regione per Palma e Somma

6

Palma Campania e Somma Vesuviana rientrano tra le aree rischio di dissesto idrogeologico e quindi minacciate dal pericolo di frane ed alluvioni. Lo ha deciso la Regione Campania durante la riunione di Giunta di ieri, in cui l’assessore alla Protezione Civile, Edoardo Cosenza, ha chiesto a gran voce di ampliare anche ai due Comuni alle falde del Vesuvio la zona di allarme per quanto riguarda la fragilità dei costoni di montagna che potrebbero riversarsi nelle città durante un violento temporale.

Si tratta, naturalmente, di possibilità più remote rispetto ad altre località già pesantemente colpite da eventi tragici di questo tipo, ma l’eventualità di forti ripercussioni anche su una parte di Palma e Somma non è ad ogni modo da trascurare. Fatto sta che l’assessore regionale Cosenza ha invitato la Giunta ed il governatore Caldoro ad approvare la delibera del Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino Campania Centrale con cui vengono riperimetrate le aree a pericolosità idrogeologica.

E nei nuovi confini a rischio ci sono appunto Somma Vesuviana e Palma Campania, oltre a Vico Equense e Massa Lubrense per quanto riguarda la provincia napoletana. L’atto è “passato” ed ora sarà sottoposto al Consiglio regionale per la definitiva entrata in vigore che appare del tutto scontata.

rischio frane