Furto di rame a Ottaviano, Alta Velocità nel caos

10

Giornata difficile per l’alta velocità ferroviaria da Napoli a Salerno. Nella notte, infatti, un gruppo di ignoti ha portato via dalla linea una grossa quantità di rame all’altezza di Ottaviano-San Giuseppe Vesuviano. La circolazione ferroviaria è tornata regolare soltanto dalle 15,30 quando la ditta per la manutenzione ha ultimato il lungo lavoro di ripristino.

I ladri di rame, infatti, hanno asportato circa mezzo chilometro di materiale tecnico utilizzato per la gestione e il controllo del traffico. Nel corso della giornata di oggi, per consentire l’intervento delle squadre tecniche e per limitare i ritardi ai treni, i convogli hanno percorso, fra Salerno a Napoli, la linea convenzionale, con un aumento medio dei tempi di viaggio di circa 15 minuti e con punte, purtroppo, anche di quaranta minuti.

«I furti di rame – fa sapere Rfi – pur provocando rallentamenti della circolazione dei treni, non compromettono la sicurezza dell’esercizio ferroviario. In caso di sottrazione di cavi, infatti, i segnali ferroviari si predispongono immediatamente al rosso obbligando i treni a fermarsi e a riprendere la marcia secondo gli specifici protocolli previsti in questi casi».

treni

 

 


SHARE