Vesuvio, nuova lieve scossa nella notte: avvertita a Trecase

32

Altra scossa nella tarda serata di ieri alle falde del Vesuvio, proprio in prossimità del vulcano. Un movimento tellurico avvertito principalmente dagli strumenti di rilevazione dell’Osservatorio e da quelli degli studenti di Geologia dell’università Federico II. Alcune segnalazioni, tuttavia, sono giunte pure da alcune zone di Trecase e Terzigno particolarmente vicine al “cuore” della montagna.

Niente di allarmante anche questa volta, visto che la scossa non ha superato il muro dei due gradi, anche se “assestamenti” un po’ più corposi si stanno verificando spesso nell’ultimo periodo. In un mese, infatti, sono già quattro i movimenti avvertiti da un piccola fascia di popolazione che vive o frequenta le aree abitate in prossimità del Vesuvio.

Motivo per cui gli esperti nei giorni scorsi avevano annunciato l’intensificazione dei controlli, già tuttavia molto serrati, sottolineando ulteriormente che la zona non è mai stata ferma. Anzi nel vulcano si registrano quotidianamente decine di scosse di cui la quasi totalità è appena percettibile anche agli “occhi” attenti dei sofisticati mezzi di rilevazione.

Vesuvio


SHARE