Rapinava le liceali all’uscita di scuola: catturato 26enne di Sant’Anastasia

1

Un 26enne di Sant’Anastasia era diventato il terrore delle giovani studentesse del liceo Imbriani di Pomigliano D’Arco. Il rapinatore seriale è finito in manette dopo una lunga indagine dei carabinieri, che dalle denunce delle ragazze sono riusciti ad identificare l’uomo ed a stringergli le manette intorno ai polsi. Il cerchio, infatti, si era stretto già nei giorni scorsi intorno a Vincenzo Romano, 26enne della vicina Sant’Anastasia già noto alle forze dell’ordine.

Il rapinatore per lungo tempo ha seminato il panico tra le studentesse: le attendeva all’uscita di scuola e poi le seguiva aspettando di individuare quelle più indifese, quelle che strada facendo si allontanavano dal gruppo di amiche e che proseguivano da sole in direzione della Circumvesuviana di Pratola Ponte. A questo punto le avvicinava, prima con fare gentile e poi accertatosi che fossero completamente sole, tirava fuori un coltellino e sotto la minaccia dell’arma bianca le ripuliva di cellulari, contanti e di tutto ciò che avesse valore.

Dopo numerose denunce, i carabinieri hanno avviato un’indagine per stanare il rapinatore di ragazzine. Attraverso l’identikit ricostruito grazie alla descrizione fornita dalle vittime e con le immagini estrapolate dalle videocamere di sicurezza della zona, i militari sono riusciti ad identificare il malvivente, già accusato di reati simili. Le vittime, almeno tre, hanno poi riconosciuto Vincenzo Romano quale aggressore, attraverso le foto segnaletiche mostrate loro dai militari.

terrore studentesse