Randagismo, idea canile comunale. Spese e progettazione

11

Un fenomeno, quello del randagismo, che negli anni si è cercato di contrastare fortemente, senza, però, raggiungere i risultati attesi, in relazione anche alle spese affrontate.

A tal proposito, il consigliere comunale, con delega al Randagismo, Domenico Montanino, ha in serbo una possibile soluzione al fenomeno: creare un canile comunale. Siccome, come accennato, negli ultimi anni, si è speso tanto per trovare il giusto rimedio alla problematica, il quesito è con quali risorse economiche si potrà concretizzare il progetto.

A rendere più chiara la situazione, sotto questo punto di vista, è il consigliere comunale, con delega al Bilancio, Sabato Simonetti: «C’è l’idea di un progetto, ma per adesso non vi è alcuna indicazione per inserirlo nel bilancio di quest’anno. Se si decidesse di attuarlo, viste le enormi spese che il fenomeno del randagismo arreca al comune, costretto ad affidare gli animali a strutture vicine, sarebbe una cosa buona».

«Ovviamente – continua – nell’eventualità di un’effettiva realizzazione, dovranno essere ben valutate le risorse, stilando una pianificazione finanziaria e considerati altri fondamentali aspetti, coma la localizzazione della struttura e la sua gestione da dare in affidamento. Il tutto rientrerebbe, comunque, nella programmazione del 2014. Al momento è solo un’idea, a mio avviso, però, realizzabile».

Cani_randagi_in_giro_Favara


SHARE