Puc, D’Alessio cede: convocati commercianti e associazioni

1

La lotta talvolta premia, soprattutto se in gioco c’è il futuro di una città importante dal punto di vista turistico e commerciale. Così, dopo le proteste dei mesi scorsi, il sindaco di Pompei, Claudio D’Alessio, decide di collaborare con le realtà locali ascoltando le proposte dei cittadini a riguardo del Piano urbanistico e dei progetti di viabilità.

La convocazione, riportata anche dal Burc regionale, è indetta per mercoledì 24 alle ore 10 al palazzo comunale. Un’assemblea dove le associazioni di negozianti, imprenditori, sociali, sportive, di consumatori, ambientaliste, nonché gli ordini commerciali potranno dire la loro a proposito del futuro della città mariana “culla” degli Scavi e di uno dei Santuari più visitati d’Italia.

Una decisione che arriva dopo le ribellioni dei mesi scorsi, quando soprattutto gli esercenti scesero in piazza protestando con veemenza contro il dispositivo di viabilità che la Giunta stava progettando. Un nuovo “modello” che poi sarebbe stato alla base anche del Puc.

CLAUDIO D'ALESSIO

 


SHARE