Pompei, Italia delle Idee: «Da ingenui stupirsi del degrado, ora un patto per il rilancio»

0

«Le vicissitudini di Pompei e del suo immenso patrimonio storico e archeologico stupiscono solo gli ingenui. Cosa ci si può aspettare da uno Stato che per anni ha considerato i beni culturali un fanalino di coda, un settore dove operare tagli drastici quando c’è da recuperare soldi e mai un’occasione per lo sviluppo del territorio? Italia delle Idee propone un’inversione di rotta: un patto per Pompei di tutte le forze politiche italiane, delle associazioni di categorie e dei sindacati».

«Una stretta di mano e una promessa: impegno costante per Pompei e per tutti i beni culturali, senza indugiare oltre e senza ipocrisia».

È quanto afferma Nicola Montanino, presidente del movimento politico Italia delle Idee, a proposito della vicenda di Pompei e della situazione di degrado in cui riversano gli scavi archeologici, che ha indotto l’Unesco a lanciare un allarme rispetto al sito come “patrimonio dell’Umanità”

scavi-di-pompei-con-vesuvio


SHARE