Mercato nero dei farmaci, sgominata gang: c’è anche un infermiere del Pascale

1

È di quattro arresti il bilancio di un’operazione dei carabinieri del Nas di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica di Napoli sul commercio clandestino di medicinali.

I quattro, spediti ai domiciliari, agivano in diversi ospedali della Campania ma anche di altre regioni: con l’aiuto di altri complici (sono 20 le persone, nel complesso, indagate) riuscivano, illegalmente, a ottenere la disponibilità di numerosissime confezioni di medicinali a base di eritropoietina (Eprex, Aranesp e Neorecormon), provento di furti perpetrati in strutture sanitarie pubbliche.

I farmaci venivano poi immessi in un mercato parallelo e clandestino, sul quale gli indagati si adoperavano singolarmente per la cessione, dettandone anche tempi e modalità di assunzione, soprattutto a persone affette da carenze di emoglobina. Tra gli arrestati, anche un infermiere dipendente dell’Istituto Ricovero e Cura a Carattere Scientifico “Fondazione G. Pascale” di Napoli.

nas-compresse1


SHARE