Tentato omicidio, catturato secondo uomo del commando

13

Catturato l’uomo del commando che l’11 giugno tentò di uccidere un giovane di San Giuseppe Vesuviano a colpi di arma da fuoco. Tommaso Nappi, 39enne di San Gennaro Vesuviano, era stato identificato pochi giorni dopo l’assalto grazie alle indagini del  commissariato di San Giuseppe Vesuviano. L’irreperibilità di Nappi si è tramutata, a fine giugno, in formale latitanza.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Nola, diretti dal Tenente Simone Vergari, nel frattempo delegati per la cattura e le connesse attività investigative, grazie ad una forte pressione sul territorio e ad intelligenti iniziative di osservazione sul campo, sono riusciti  a catturare il latitante a Venticano, in provincia di Avellino,  nelle vicinanze del casello autostradale di Benevento, mentre si spostava nella sua latitanza con alcuni familiari a bordo di una autovettura.

Altro presunto componente del gruppo di fuoco, Valerio Perillo, era stato nel frattempo già colpito da misura cautelare per il medesimo tentato omicidio. A carico di Nappi – che nel frattempo si era immediatamente reso irreperibile alle Forze di Polizia – era stato emesso prima fermo del Pm, poi ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del Tribunale di Nola.

 

carabinieri