Fucili con matricola abrasa, arrestato ricettatore 30enne

25

Cerca di piazzare alcuni fucili detenuti illegalmente, a quelli che credeva essere due clienti abituali ed invece erano un carabiniere libero dal servizio in compagnia di un suo amico che, con l’ausilio dei militari dell’Arma della locale stazione, hanno tratto in arresto il ricettatore. Si tratta di Giuseppe Carotenuto, 30 anni, del luogo e già noto alle forze dell’ordine per precedenti episodi.

I fatti sono avvenuti in viale Manzoni dove l’appuntato dei carabinieri effettivo alla stazione di Nocera Inferiore, libero dal servizio e in abiti civili, stava chiacchierando con un suo amico quando entrambi sono stati avvicinati da Carotenuto che, scambiandoli per gli acquirenti dei fucili, ha cominciato a contrattare sul prezzo ed ha mostrato ai due le armi decantandone le qualità e le potenzialità. L’appuntato ha subito intuito che l’uomo fosse un ricettatore e, prendendo tempo ha in realtà atteso l’arrivo dei colleghi allertati appena intuite le intenzioni dell’uomo.

All’arrivo dei carabinieri, Carotenuto è stato così arrestato mentre veniva disposta ed eseguita la perquisizione anche all’interno della sua abitazione dove i militari hanno rinvenuto un fucile da caccia calibro 20 con canna modificata e senza marca e matricola nonché altro fucile da caccia calibro 20, semiautomatico, con matricola abrasa e carico, oltre a 57 cartucce calibro 20 e materiale occorrente per la ricarica delle cartucce. Giuseppe Carotenuto, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso il carcere di Poggioreale.

fucili poggio


SHARE