Consiglio comunale a “Castello”, Carbone: «Un modo per far sentire la nostra presenza»

0

Secondo consiglio comunale della nuova amministrazione, primo in assoluto svoltosi nella frazione di Castello. Si è aperto come di consueto con l’approvazione dei verbali della seduta precedente e le comunicazioni del Presidente, il consiglio comunale di questa sera, per dare inizio ad “un percorso basato sulla democrazia, sul confronto tra  maggioranza e minoranza e sulla trasparenza”, come sottolineato, nell’occasione, dal nominato capogruppo di maggioranza, Sabato Simonetti.

Numerosi i punti all’ordine del giorno. Approvati, di seguito: la nuova commissione per la revisione dello statuto comunale, la consulta comunale per lo sport, il piano sociale di zona rientrante nell’ambito territoriale 26, i servizi sociali sanitari (PUA), l’adesione ad un manifesto dei sindaci che prevede interventi per la prevenzione al gioco d’azzardo, la rateizzazione del debito (circa 2 milioni di euro) canoni depurazione e fognatura, la rateizzazione in tre parti della TARES, il nuovo schema di convenzione per per la cessione al patrimonio comunale delle strutture di via San Felice (parcheggio e convento) e la rateizzazione per la determinazione dei lotti del Pip Gorga.

Si è discusso poi anche della questione allagamenti e della necessità di un adeguamento della rete fognaria, come indicato dall’assessore Michele Graziano; e della difficile situazione legata ai rifiuti ed ai roghi tossici, sottolineando la firma, da parte del comune, del protocollo d’intesa, “Patto per la Terra dei Fuochi” e tutti gli interventi in programma per prevenire il fenomeno.

«Una serata importante per l’amministrazione e per la frazione di Castello. È la prima volta che un consiglio comunale si svolge qui, questo per conferire la giusta importanza alle frazioni e far sentire la nostra presenza a tutti, indifferentemente», ha dichiarato con soddisfazione il primo cittadino, Vincenzo Carbone.

consiglio


SHARE