Concluso con successo il campo di formazione “Anch’io sono la Protezione Civile”

4

Più di 160 ore di formazione divise tra teoria e pratica, sette giorni di attività operativa, escursioni, divertimento e, finanche, un’emergenza reale. Ovviamente imprevista.

Si è appena concluso il campo scuola di formazione “Anch’io sono la Protezione Civile” di Palma Campania uno dei sei 6 comuni campani (sui 551 della Regione) selezionati dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale per accogliere giovani di età compresa tra gli 11 e 17 anni e formarli a diventare volontari di protezione civile. L’iniziativa promossa dalla organizzazione «La Gazzella», che da oltre 11 anni opera sul territorio e che per le sue iniziative ha ricevuto anche la medaglia d’argento dal Presidente Napolitano, si pone come obiettivo proprio quello di coinvolgere le nuove generazioni in attività esercitative di carattere pratico, legate soprattutto alla previsione e prevenzione dai rischi.

«È stata davvero una settimana entusiasmante – sottolinea Salvatore Coraggio, presidente dell’organizzazione La Gazzella – la metodologia di tipo attivo che abbiamo adottato, attraverso il massimo coinvolgimento dei giovani in attività esplorative, di ricerca e di esercitazione, è stato il punto di forza». E la serata conclusiva, cui hanno partecipato oltre trecento spettatori, lo ha dimostrato ampiamente. «È stata una vera e propria esercitazione-spettacolo – aggiunge Coraggio – che ha dato prova del grosso senso di unità e di squadra di tutti i volontari di protezione civile, veterani e giovani che siano». Alla serata, commentata dal giornalista Pasquale Iorio, sono intervenuti il sindaco di Palma Campania Vincenzo Carbone e l’assessore alla protezione civile Luigia Teresa Santella. Tra i formatori del corso, oltre al personale specializzato dell’organizzazione La Gazzella, il commissario capo Pietro Alvino del Corpo Forestale dello Stato, Mirko De Rosa comandante della stazione CFS di Roccarainola, soccorritori della Croce Rossa Italiana di Somma Vesuviana, volontari del nucleo comunale protezione civile di Massa di Somma e la psicologa Lucia Ferraro.

«Un vero e proprio viaggio all’interno del mondo della protezione civile dove si è scoperto che l’impegno del singolo è indispensabile al funzionamento dell’intero Sistema» hanno sottolineato i giovani partecipanti. Nel corso delle attività formative i giovani si sono trovati di fronte ad una emergenza reale, del tutto imprevista: un incendio di modeste dimensioni e uno smottamento che ha interessato una delle periferie della cittadina vesuviana. Per fortuna senza problemi.

DSC_0187


SHARE