Calci e pugni per una donna, tre persone in manette

0

C’è una donna come motivo della sanguinosa rissa scoppiata la scorsa notte a Nola. Una lite furibonda, furiosa che ha portato al ferimento ed all’arresto di tre persone. A finire in manette, dopo essersele date di santa ragione, sono stati Sabato Iorio, 40enne di Nola, già noto alle forze dell’ordine, Carmela Ambrosino, 49enne residente a Nola, anche lei già nota alle forze dell’ordine e Giuseppe Montanera, 23enne di Saviano.

I tre si trovavano in strada in via Foscolo, a pochi passi dall’abitazione della donna, quando dopo un’accesa discussione i due uomini si sono scagliati l’uno contro l’altro colpendosi con calci e pugni violenti, subito dopo anche la donna, anziché provare a calmare gli animi, ha preso parte alla colluttazione. Alcuni passanti hanno avvisato le forze dell’ordine, ma anche all’arrivo dei carabinieri i tre non hanno smesso di colpirsi violentemente.

La lite si è conclusa soltanto quando i militari dell’Arma, non senza difficoltà, sono riusciti a dividere i tre prendendoli di forza. I protagonisti della furibonda lite, dopo essere stati medicati per ferite lacero-contuse all’ospedale di Nola, sono stati fermati dagli uomini in divisa.

rissa nola


SHARE