Alluvioni al Carcarone, bando per mettere in sicurezza la strada dove morì una 23enne

1

L’Amministrazione comunale corre ai ripari per evitare altre tragedie provocate dai dissesti idrogeologici. Via Esperanto, infatti, ha emanato il bando per la messa in sicurezza del Carcarone, la strada-sentiero ad un passo dal Monte Somma da cui, nei giorni di forti temporali, giunge in città una quantità impressionate di acqua piovana talvolta in grado di generare vere e proprie alluvioni.

Fu proprio a causa di questo rischioso problema, che nell’ottobre del 2011 trovò la morte la 23enne Valeria Sodano. La giovane stava attraversando Pollena nella sua automobile quando venne investita da un fiume di fango e detriti che la uccise nonostante il disperato tentativo di un’amica di metterla in salvo. Da allora si sono succeduti allarmi, convegni e buone intenzioni, ma soltanto nei mesi passati il ministero dell’Ambiente ha stanziato le risorse necessarie per i lavori al Carcarone.

Il Comune di Pollena aprirà le buste già il 30 luglio concedendo un anno esatto alla ditta che otterrà l’appalto per portare a termine le opere. I lavori non costeranno più di un milioni di euro in totale e potranno salvare molte vite nelle giornate di nubifragio, quando il terrore dei dissesti idrogeologici mette in apprensione l’intera comunità.

Pollena Carcavone

 

 


SHARE