Trofeo “Franco Angrisano” alla Ackermann. Premio corti a Rossella Celati

12

Il Trofeo “Franco Angrisano”, dinanzi ad un pubblico attento e partecipe, “con grata ammirazione” è stato assegnato ad Anna Maria Ackermann, “interprete sensibile e rigorosa del nostro Teatro, vissuto con intelligente raffinatezza  e duttile padronanza di stile e di linguaggi”.

La cerimonia del Premio Teatrale “Franco Angrisano”, sezione Corti di Teatro – Monologhi per prova di attore, presentata  dalla giornalista e conduttrice TV Francesca Scognamiglio, è avvenuta in presenza del Sindaco, Carmine Esposito, che ha sottolineato “l’impegno dell’amministrazione nel sostenere ed accompagnare queste manifestazioni culturali ed artistiche di elevato spessore, in quanto la cultura è necessaria alla formazione ed all’affermazione dei valori”. Sono intervenuti, inoltre, il dott. Ermanno Corsi  presidente Onorario della Rassegna, la professoressa  Lucia Stefanelli Cervelli,  Presidente della commissione del premio, Carmine Giordano Direttore artistico della Rassegna, che negli anni scorsi ha assegnato il Trofeo a Isa Daniele,  Mario Verdone,  Roberto De Simone, Mariano Rigillo,  Marina Confalone,  Gianfelice Imparato, Giuliano Montaldo,  Ruggero Cappuccio.

Il Premio Teatrale “Franco Angrisano”, rientra, come è noto, nell’ambito della  XXI Rassegna “Sant’Anastasia Arte e Spettacolo” ed è strutturato, principalmente, intorno ad un concorso nazionale, che quest’anno ha visto la partecipazione di attori di varie regioni italiane alla sezione “Corti di Teatro-Monologhi per prova di Attore”. Una Giuria, composta da Mario Santella, Gennaro Piccirillo, Melania Esposito, Francesca Scognamiglio e presieduta da  Lucia Stefanelli Cervelli ha esaminato i numerosi monologhi partecipanti, visionando uno ad uno i video dei corti che, come previsto dal bando di concorso, hanno una durata massima di dieci minuti, ed ha selezionato il vincitore, assegnando inoltre una menzione speciale, motivata dalla “vibrante esecuzione di un testo drammatico dalle molteplici implicazioni civili ed emozionali insieme, affrontato con convincente rigore” alla giovane attrice Claudia Balsamo.

Un boato da “tifosi” ha accolto le immagini del Corto vincitore, un monologo intrigante di una donna alle prese con la vita, se stessa, l’altro, con i dubbi, le incertezze, le decisioni, la determinazione. La giovane attrice Rossella Celati, con la motivazione “per l’incisiva interpretazione, che ha espresso temperamento e padronanza nel transito dei diversi linguaggi e nella variegata gestione scenica del testo”, ha vinto il primo premio del Concorso Teatrale Nazionale “Franco Angrisano”, sezione Corti di Teatro Monologhi per prova di attore, ed ha ricevuto il meritato riconoscimento dalle mani di Anna Maria Ackermann, tra gli applausi convinti di un pubblico che sempre più numeroso segue le attività della Scuola di Teatro diretta da Carmine Giordano e questi eventi ad essa collegati.

vincitriceCortiTeatromonologhiperprovadattore


SHARE