Rifiuti, prosegue l’attività di controllo del territorio

1

In un precedente articolo, abbiamo raccontato la rabbia dei residenti di via Capocresti e di via Passanti, causata dall’odore nauseabondo proveniente da un alveo e di cui si chiede la bonifica. Nonostante ciò, è da sottolineare la continua attività di vigilanza e di controllo del territorio al fine di contrastare l’illecito abbandono di rifiuti speciali. La polizia municipale ha controllato aziende del territorio e disposto ulteriori accessi presso fabbriche artigianali di tessuti e di negozi.

L’attività, svolta con gli interventi effettuati, ha avuto quale epilogo la contestazione di ulteriori violazioni (contravvenzioni per mancata differenziazione di rifiuti) e/o la segnalazione all’Autorità Giudiziaria per violazione di norme dettate dal d.lg. 152/2006 (smaltimento illecito di rifiuti).

In particolare sono stati eseguiti accessi presso aziende artigianali gestite da cittadini di nazionalità cinese. Si è proceduto al sequestro delle imprese e di tutti i macchinari in esso rinvenuti, compreso i rotoli di stoffa ancora da tagliare e i capi già confezionati e/o ancora da confezionare, per violazioni relative allo smaltimento illecito dei rifiuti e perchè i locali sono risultati non conformi ai requisiti indicati nel D.Lgs. 81/08 (legge sulla sicurezza), così come i relativi servizi igienico-assistenziali sono risultati in condizioni pessime di igiene e degrado, nonché per impiego di lavoratori extracomunitari assolutamente a nero.

Il controllo effettuato in due delle aziende ha consentito di rinvenire nel giardino posto nel retro dell’immobile un bidone ed un’area dell’appezzamento di terreno utilizzati, verosimilmente, per lo smaltimento degli scarti dei tessuti mediante il loro incendio: lungo tutta l’ampiezza dei locali delle fabbriche di cui sopra sono stati rinvenuti sparsi a terra numerosi capi di abbigliamento confezionati e ancora da confezionare, tanto da ingombrare le vie di circolazione nel locale, in uno a materiale di scarto, rinvenuto anche all’esterno del predetto locale, accatastati nell’area di pertinenza dell’immobile e racchiusi in scatolini e in sacchi in plastica della grandezza 80×120. 

polizia_municipale2


SHARE