Polisportiva San Giuseppe, appello del team manager Ambrosio al sindaco

2

Ambrosio Antonio teaa manager

Si è tenuta, in settimana, la tradizionale cena di fine campionato della Polisportiva San Giuseppe, presso un noto ristorante nel basso avellinese.

Una tradizione da anni ormai consolidata e che vede la partecipazione di tutti i dirigenti della squadra, dello staff tecnico ed ovviamente di tutta la rosa che ha disputato il campionato in Prima Categoria, con luci ed ombre. L’importante è stato lo spirito di tutti i giocatori, che oltre a rafforzare una già solida amicizia, hanno provato la gioia di ritrovarsi e trascorrere tutti insieme una serata in piena armonia, col proposito di un pronto riscatto nella prossima stagione agonistica.

Nell’occasione il team manager, Antonio Ambrosio, ha voluto ringraziare tutti i presenti per il loro contributo dato sul campo, celando un po’ di amarezza patita per un campionato iniziato alla grande e terminato in modo molto deludente.

«A parte la tanta sfortuna subita, sul più bello, qualche giocatore importante  ha disatteso la mia fiducia e la squadra ne ha risentito, ma poi raggiunta con largo anticipo la salvezza, ci siamo un po’ lasciati andare, questo però, ci tengo a sottolinearlo, non deve succedere più», commenta il team manager Ambrosio, affiancato dal “presidentissimo”, Ambrosio Ciro.

Nell’intervista, a noi concessa,  molto significativo è stato il messaggio lanciato all’attuale amministrazione comunale, con a capo il Sindaco Vincenzo Catapano, affinchè vengano iniziati i lavori per il restyling del campo sportivo, da tempo abbandonato all’incuria, in modo tale che la sua compagine possa avere una propria “casa”, come giusto che sia, senza emigrare altrove, in modo da poter contare  anche sull’apporto dei propri tifosi.

Parole sante, e noi, addetti all’informazione, ben volentieri giriamo questa più che legittima richiesta al primo cittadino, che non potrà non prenderla nella giusta considerazione.


SHARE