Vico, il cuore non basta. Sfuma il sogno play-off

4

972138_10201064819011104_277028350_n

La RUS Vico ci ha creduto, ci ha provato, ma alla fine si è dovuta arrendere. All’Attila Sallustro la Real Boschese blocca i padroni di casa sull’1-1 e toglie ogni speranza per i play-off.

La squadra di Muto si è battuta per tutti i 90 minuti, dimostrando grande coesione e forza d’animo. Il match comincia con gli ospiti che dimostrano di essersi venuti a giocare la partita con spensieratezza e voglia di far bene. Questi bloccano la Rus Vico, che riesce a reggere l’urto anche grazie al portiere Carbone e aspetta il momento giusto per colpire.

Al 30′, infatti, bomber Velardi sfrutta un disimpegno sbagliato del portiere ospite e lo trafigge di sinistro, portando i padroni di casa in vantaggio. Da questo momento i gialloblu diventano padroni del match e gestiscono la gara con grande padronanza.

Tra il 55′ e il 70′ il buio: la Real Boschese rimane in inferiorità numerica, a causa di un’espulsione, e il Vico si rilassa troppo, concedendo campo agli avversari. E così Criscuolo ne approfitta, e con un eurogoal, regala il pareggio agli ospiti.

Il goal sveglia inevitabilmente l’undici di Muto, che comincia ad attaccare a tamburo battente per trovare il goal vittoria. Ci provano in tanti.

Celoro compie una bella azione solitaria, ma il suo sinistro viene neutralizzato dall’estremo difensore. Velardi spreca una palla goal importante, con il suo pallonetto che si stampa sul palo e che avrebbe meritato miglior fortuna. I ragazzi ci mettono il solito cuore fino alla fine, ma devono arrendersi.

Il fischio finale ufficializza la fine dell’ambizione play-off. Il Vico ne esce, però, a petto in fuori e testa alta, con l’unico rammarico di non aver potuto regalare una vittoria alla tanta gente accorsa, per l’occasione, all’Attila Sallustro.


SHARE