Trepidazione per l’assegnazione dei nuovi assessorati

3

terzigno-600x440
Terzigno in trepidazione per l’ufficializzazione dei nuovi assessorati. Dopo il provvedimento sancito dal prefetto di Napoli, dott. Musolino, e la conseguente sospensione dalla carica per diciotto mesi del primo cittadino Domenico Auricchio, si attendono le disposizioni impartite dal vice sindaco Stefano Pagano, al quale come ricordiamo sono state conferite le funzioni da sindaco. Auricchio, ricordiamo, ha subito l’effetto del decreto Monti, approvato nell’ultimo giorno del 2012, con decreto di “sospensione e decadenza di diritto degli amministratori locali in condizioni d’incandidabilità”.
Tale sospensione non è incompatibile con la carica di senatore, infatti, stando alle voci di corridoio, con ogni probabilità, Domenico Auricchio, dovrebbe sostituire Villari, che potrebbe diventare il presidente dell’Autorità portuale. La nuova amministrazione Pagano, non dovrebbe chiudere le porte a nessuno, l’ex presidente del consiglio comunale offrirà con ogni probabilità un assessorato anche all’ex vice sindaco Francesco Ranieri, uscito, come lui stesso ha dichiarato, pugnalato alle spalle da chi si dichiarava amici. Le voci di corridoio, avvertite in questi primi giorni, sono tante, soprattutto chi sostituirà Pagano alla presidenza del consiglio comunale? Le voci sono quelle del consigliere di minoranza avv. Salvatore Annunziata e quella del consigliere di maggioranza Felice Avino, ma quello che più interessa ai cittadini sono gli assessori. Conoscere la nuova squadra significa conoscere la guida del paese, quella stabilità che manca dopo le voci destabilizzanti degli ultimi tempi.


SHARE