Tre arresti per spaccio, tra questi uno ai danni di una sommese

15

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Polizia Decumani, hanno arrestato la pregiudicata Adele Marino, 30enne del Quartiere Pendino, il pluripregiudicato Gaetano Ferraiuolo, 50enne anche lui del Pendino e Teresa Franzese, 32enne di Somma Vesuviana, in quanto accusati di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.
L’arresto è avvenuto nell’ambito di un’attività dei poliziotti di Decumani, finalizzata a stroncare il nuovo e fiorente mercato dell’eroina, nato all’indomani dello smantellamento delle piazze di spaccio di Secondigliano avvenuto grazie alla serrata e continua azione delle Forze di Polizia portata avanti negli ultimi mesi. La zona maggiormente interessata dal fenomeno, secondo gli investigatori di Decumani, èpolizia Via Sant’Arcangelo a Baiano dove appunto verso le 16.00, è stato operato l’arresto. Verso le 14.00 i poliziotti avevano preso posizione in modo da osservare la zona senza essere notati ed avevano quindi potuto osservare per circa due ore l’operato dei tre spacciatori. Durante l’appostamento gli agenti avevano infatti visto agire i tre con la Marino che svolgeva funzioni di coordinatrice e di cassiera. Dopo aver visto alcuni scambi eroina denaro ed averla successivamente sequestrata agli acquirenti, fermati a qualche centinaio di metri di distanza, sono quindi intervenuti bloccando Ferraiuolo e la Franzese. I due non avevano droga addosso, ma nelle tasche possedevano ancora il denaro frutto dell’illecita attività. Contemporaneamente, gli agenti hanno visto la Marino che si allontanava velocemente in sella ad un motociclo in direzione di Via Vicaria Vecchia. Prontamente inseguita, la donna è stata raggiunta all’altezza di Via Duomo, bloccata e trovata in possesso di circa 100 euro in banconote i vario taglio, tutte sequestrate. I tre spacciatori sono stati quindi arrestati e condotti alla Casa Circondariale di Poggioreale l’uomo ed a quella Femminile di Pozzuoli le due donne.


SHARE