SS268, Avino chiama il viceministro De Luca: «Venga a vedere coi suoi occhi»

10

Daniele Avino

«Dopo l’ennesimo incidente mortale avvenuto sulla SS268, la cosiddetta strada della morte, e dopo l’ennesima tragedia che questa volta ha colpito un’intera famiglia di Marigliano, io mi chiedo quante altre vite dovranno essere spezzate prima che si prendano seri provvedimenti?»
La domanda viene da Daniele Avino, giovane consigliere di maggioranza del Comune di Poggiomarino, che punta il dito contro le carenze strutturali che da sempre affliggono la statale del Vesuvio e che, talvolta insieme all’imprudenza di molti degli automobilisti che la percorrono, sono quantomeno concausa di questo ininterrotto susseguirsi di tragiche morti.
Continua Avino: «Quante altre famiglie dovranno soffrire per colpa di quella maledetta strada? Pertanto invito il neo vice ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Vincenzo De Luca, ad effettuare personalmente un sopralluogo su quella strada, e a vedere con i suoi occhi in che stato di scarsa sicurezza si trova. Farò in modo che quest’invito gli giunga anche in via ufficiale da parte del Comune di Poggiomarino, e mi farò personalmente promotore presso l’amministrazione perché, per quanto possibile, faccia pressioni sulle istituzioni direttamente competenti, in modo da cercare di tenere alta l’attenzione sul problema».


SHARE