Monica Sarnelli insieme agli alunni dell’Ammendola-De Amicis

6

Una  splendida Monica Sarnelli ,(foto) stamane  ha entusiasmato tanti giovani studenti  della Scuola Secondaria di 1′ Grado “Ammendola-De Amicis” di San Giuseppe Vesuviano, presso il locale Cine-Teatro Italia. Un autentica standing ovation per la bravissima cantante napoletana che, come sempre ha sfoderato il meglio di se interpretando alla grande i suoi pezzi migliori, a partire da “Un posto al Sole”, un autentico cavallo di battaglia, addò staie, scritta da N.D’Angelo, Reginella, Maruzzella, scritta dal Sangiuseppese  Enzo Bonagura, guaglione, lusingame, a città e Pulicinella, ultima o’surdat n’ammurat.

Durante la sua esibizione, è stata abilmente accompagnata al pianoforte  dal Maestro Angelo Caldarelli. Ha presentato nell’occasione la prof.ssa Teresa Gullaci. Durante la pausa del Concerto di fine Anno Scolastico,  si è svolta la premiazione degli alunni della Scuola Secondaria di 1′ Grado, Ammendola-De Amicis- che si sono distinti nei “Giochi di Autunno” , giochi matematici organizzati dall’Università “Bocconi” di Milano, nonchè la consegna dei Diplomi di merito agli alunni Redattori del giornalino scolastico”Scripta Manent. Il tutto è stato patrocinato dal Comune di San Giuseppe Vesuviano, e curato dall’assessore alla cultura e legalità, dott.ssa Dolores Leone.

La direzione artistica, Audio e Luce è stata  affidata al   maestro Tonino Scudieri, con la collaborazione di Paolino Olivieri, e Antonio De Stefano. Una giornata davvero magnifica, con una platea piena di alunni, che hanno trascorso in mattinata una giornata ricordevole ascoltando delle bellissime canzoni di casa nostra, interpretate da una cantante super come Monica Sarnelli, che possiede oltre alle indiscusse dote vocali, una simpatia davvero fuori dal comune. Tanti alunni sono stati premiati nell’occasione,  tutto  questo  sicuramente sarà uno stimolo per tanti altri ragazzi, ad impegnarsi ancora di più nello studio, per poi diventare  una futura generazione sempre migliore.

sarnelli M.