Macchinario “Salva Bambini”: arriva la donazione dell’Unitas Associazione all’Ospedale di Nola

0

ospedale-nola
Ieri c’è stata la cerimonia di consegna del macchinario, acquistato dall’Unitas Associazione, e donato all’Ospedale “S.Maria della Pietà” di Nola alla presenza del Direttore Generale dell’Asl Na 3 Sud, Dott.Maurizio D’Amora, del Direttore Amministrativo dell’Asl NA 3 Sud, Dott. Salvatore Panaro e del Direttore Sanitario dell’Ospedale , Dott .Luigi Stella Alfano, oltre ai diversi dirigenti della struttura e del Reaprto Pediatrico e di tutti i soci dell’Unitas Associazione.E’ stata , inoltre, ufficializzata la Partnership tra l’Unitas Associazione e l’Asl Na 3 Sud con l’apposizione di una tabella all’entrata del’Ospedale.

Un macchinario di prima necessita che rileva i segni vitali dei bambini in arrivo al Pronto Soccorso, permettendo , così, una rapida ed immediata diagnosi dello stato di salute dei “piccoli pazienti”: temperatura, pressione arteriosa, saturimetria e ossigenazione del sangue. Questi saranno i dati che, in pochi minuti rileverà il macchinario “Salva Bambini”.
Una donazione che rientra nell’ambito del progetto “Adotta l’Ospedale” lanciato lo scorso anno dall’Unitas Associazione insieme al Direttore dell’Asl Na 3 Sud, Dott.Maurizio D’Amora. Un progetto che l’anno scorso ha avuto ad ogetto la donazione di cinque televisori distribuiti nei diversi reparti del Noscomio bruniano e che,invece,quest’anno ha visto donare per la prima volta un macchinario medico all’Ospedale di Nola. Una donazione che sottolinea la continuità del progetto che vede l’Unitas sostenere l’Ospedale di Nola nelle sue carenze.

Un progetto che il Direttore Genarale dell’Asl Na 3 Sud, Dott. Maurizio D’Amora, sostiene vivamente e che rilancia sottolineando la Partnership con l’Unitas Associazione, diventata ormai il punto di riferimento per l’Ospedale di Nola:”Non a caso l’Ospedale è una struttura socio-sanitraria, ovvero una struttura dove oltre alle cure sanitarie ci deve essere una forte partecipazione sociale in tutti i sensi. Oggi ci tenevo tantissimo ad essere presente a questa importante donazione, unica e senza precedenti che sottolinea la serietà dell’Associazione e la continuità di un progetto che oggi arriva al secondo anno e dimostra la viva partecipazione dell’Unitas alla vita e alle carenze dell’Ospedale. Invito l’Unitas a continuare questo progetto e diventare sempre di più un riferimento per l’Ospedale quando ce né bisogno”.

“E’ una donazione importante, dichiara Antonio Laurino,Presidente dell’Unitas Associazione, è la prima volta che un’Associazione dona all’Ospedale ”S.Maria della Pietà” di Nola un macchinario medico di tale importanza e valore. Una donazione che sottolinea la continuità di un progetto importante che va a sostegno della struttura sanitaria della propria città. Una donazione prova di serietà di un’Associazione, l’Unitas, che è presente sul territorio, ed è sensibile alle carenze di un’Ospedale che purtroppo non riesce a fronteggiare la mancanza di fondi. Siamo esempio per tutti quelli che vogliono fare qualcosa per la propria città e speriamo di diventare sempre più un punto di riferimento sia per l’Ospedale che per l’intera città”

Il macchinario è stato acquistato e poi donato dall’Unitas Associazione grazie ad una raccolta fondi sottolineata ad inizio Gennaio con una serata di Beneficenza di musica e spettacolo svoltasi all’Auditorium di Saviano.
Durante la cerimonia di consegna del macchinario è stata ufficializzata anche la Partnership tra l’Unitas Associazione e l’Asl Na 3 Sud con l’apposizione di una tabella all’entrata del’Ospedale.


SHARE