Welfare, convegno sulle prospettive per i servizi alle persone

2

filippo-monaco

“Sono tante le innovazioni, sia nei contenuti sia nelle procedure, che la legislazione sociale mette in campo ogni giorno, legando sempre di più gli interventi e i servizi sociali alle direttive europee dedicate all’inclusione sociale rendendo indispensabile il ruolo di coordinamento e di affiancamento agli Ambiti territoriali da parte della Provincia di Napoli”.

Lo ha affermato l’assessore provinciale alle politiche sociali, Filippo Monaco, aprendo oggi, nella sala Cirillo di palazzo Matteotti, i lavori del Convegno “Il welfare in provincia di Napoli”. Obiettivo dell’iniziativa offrire un aggiornamento puntuale sulle prospettive che si aprono nel campo dei servizi alla persona. In particolare, sono state illustrate le modalità ed i criteri che consentiranno l’accesso ai fondi straordinari che sono stati ripartiti per ciascun ambito a favore della prima infanzia e della non autosufficienza.

“La nostra azione – ha aggiunto Monaco – sarà indirizzata alla promozione sul territorio di processi di omogeneità, concertazione, condivisione di procedure, e regole, in grado di assicurare livelli uniformi ed efficaci di prestazioni sociali, come i nostri cittadini meritano, fino a legarle con le coordinate, più ampie, delle politiche complessive di sviluppo”.

“La Provincia non si sottrarrà al suo compito, a partire dal rafforzamento di un Coordinamento provinciale tra i responsabili dei diversi Piani, dove affrontare scelte cruciali da condividere. Soprattutto, si porrà come cerniera tra Regione e Ambiti e farà sentire, finché le sarà consentito, la sua voce a sostegno delle Autonomie locali, tanto più autorevole se condivisa” – ha concluso l’assessore Monaco.


SHARE