Viribus Unitis, altra sconfitta e retrocessione

2

Ancora una sconfitta per la Viribus Unitis. Al Nappi , si materializza definitivamente la retrocessione in promozione per i rossoblù, che retrocedono matematicamente dopo un campionato disastroso. A violare il Nappi, questa volta è l’Isola di Procida, che conquista i tre punti imponendosi per 4-2. Gara equilibrata in avvio, con la Viribus vivace e tonica, alla ricerca del vantaggio,  ma a passare al 19′ è l’Isola di Procida, con Savino, che dopo un’azione confusa in area rossoblù, in mischia batte Agrillo firmando il gol dell’1-0.

Dopo il vantaggio gli ospiti sfiorano il gol e colpiscono il palo con una grande azione di Savino dalla destra, poi su capovolgimento di fronte la Viribus va vicina al pareggio con un diagonale di Cutolo, che termina di un soffio a lato. Al 29′ è ancora l’Isola di Procida a passare con Pirone che entra in area e con un diagonale batte Agrillo per il 2-0 che chiude il primo tempo.  

Nella ripresa Parisi mischia le carte in campo e inserisce Martusciello e Menna. Al 22′ l’Isola di Procida va ancora a segno con Lubrano, ma l’arbitro annulla la rete per fuorigioco e ammonisce il giocatore che si toglie la maglia per esultare. Al 30′ la Viribus accorcia le distanze con Cutolo: contropiede centrale, il portiere Petrone esce dai pali e il numero 9 rossoblù lo batte con un rasoterra centrale firmando l’1-2.

Un minuto dopo l’Isola di Procida rimette le cose a posto con Pirone che ben servito da un lancio dalle retrovie, va in fuga, supera Agrillo con un sombrero, e a porta sguarnita, deposita in rete il gol del 3-1. La Viribus accorcia nuovamente al 41′ con il neo entrato Martusciello,  con una conclusione dalla destra da oltre 25′ metri, imparabile per Petrone.  Palla a centro , passano due minuti e la a viribus subisce ancora. Pirone , ben lanciato in area, si presenta davanti ad Agrillo e con un destro rasoterra firma il tris personale che vale il 4-2 finale che condanna la Viribus alla retrocessione.

784445270


SHARE