Tony Dell’Anno: un astro nascente della musica nostrana

34

T.D.A.

Ha iniziato a cantare dalla tenera età di quattro anni e non può essere definito un neo melodico, perché con la sua dolce voce sa rilassarti, emozionarti. Cresciuto all’ombra dei grandi maestri del canto, Tony dell’Anno, cerca la sua definitiva consacrazione.

Nel 1993, fece scalpore la sua “Piazza di Spagna”, motivo che tutti gli adolescenti del vesuviano in quel periodo cantavano. Di anno in anno si è migliorato, ha costruito uno staff di primo ordine al suo fianco, iniziando dal suo manager, che considera come un fratello maggiore, una persona che lo segue attentamente e cura a 360° la sua immagine: Michele Truoiolo.

Prossimamente, uscirà con il suo ultimo lavoro discografico, un album con otto brani inediti in cui lui stesso ha curato i dettagli. ”Questo lavoro –  come lui stesso ci dichiara – vuole coinvolgere tutte le fasce d’età dai giovani alle persone adulte, i temi sono quelli della quotidianità”. E’ legato in modo viscerale alle sue creature, dalla “Piazza di Spagna”, che abbiamo citato in precedenza, a “Perdoname” del 2006, brano con cui ha conseguito un notevole successo anche a livello nazionale.

Ma soprattutto all’ultimo lavoro: “Che t’aggio fatte ‘e male”, visibile sulle emittenti televisive locali o su youtube. A Tony si sono interessati anche autori importanti nel panorama nazionale quali Paolo D’Alessio, Percopo, Casaburi, Nando Mariano, Gianni Fiorellino, i quali hanno scritto testi importanti dall’alto contenuto morale.

Non hai mai perso di vista la sua Terzigno, e si adopera nel sociale affinché ai giovani sia data loro la possibilità di emergere, di cullare il sogno sia esso musicale, calcistico o culturale. “La mia terra – così come ama definirla – non deve essere oggetto di violenza, di abusi, ma il paese dei nostri padri evolvendosi con il tempo”.

Prima di salutarci ci ricorda che si può seguire ogni mercoledì dalle 21,00 alle 22,30 su FM TELEVISION e che sulla sua pagina ufficiale si possono trovare tutti gli appuntamenti estivi del giovane cantautore vesuviano.


SHARE