Lo Stasia affonda ad Ercolano. Il Marcianise è in serie D

0

Contro l’Ercolano, il cui imperativo era vincere per salvarsi, lo Stasia è partito pure bene: alla mezz’ora del primo tempo Scippa viene steso in aria di rigore da Fiorillo ed il sig. Marco Ceccon di Lovere (Bg) ordina il calcio di rigore; dal dischetto Rima fa 0 – 1. Poco prima del fischio del primo tempo, Cozzolino pareggia: il suo tiro colpisce prima il palo e poi finisce in rete.

Nella ripresa, l’Ercolano inizia a dominare il possesso palla e sale in cattedra con due conclusioni pericolose. Al 20’ della ripresa Cozzolino passa la palla a Romano, che getta in rete e dopo viene anche espulso: 1-2. L’Ercolano intanto è in 9 per l’espulsione di Fucito. Con un pallonetto al 35’ della ripresa Cerullo porta il risultato sul 3 – 1, sigillando di fatti il risultato. Allo scadere, dopo un dubbio contatto in aria tra Fiorillo e Di Costanzo, lo Stasia trova il gol con Aliperta, che non serve a molto: la gara termina 3 – 2, l’Ercolano è salvo e lo Stasia non raggiunge la vetta.

Il Progeritur Marcianise, a quota 60 punti dopo la vittoria di ieri contro la già retrocessa Viribus Unitis, sale matematicamente in serie D con un turno di anticipo. Lo Stasia fermo a 55 punti ora punta tutto sui play off, consapevole della propria forza del proprio organico. Nell’ultima di campionato, che in vetta ha veramente poco da dire, il Marcianise neopromosso sarà ospite a Procida, mentre lo Stasia ospiterà il Virtus Carano. Partita da seguire sarà sicuramente quella del San Giorgio, a due punti dallo Stasia, impegnato a Bacoli contro la Sibilla Flegrea. renna stasia_Contenuti_Notizie_104669_300_660_3_36_7_83_35


SHARE