Doppio appuntamento per celebrare la Resistenza

0

Una due giorni per riscoprire il valore della Resistenza, non solo intesa nella sua accezione storica, ma anche come valore da coltivare ancora nel presente. L’associazione ARCI Con_Fusioni di Palma Campania, con il patrocinio del Comune, ha organizzato, in occasione della festa della liberazione dell’Italia dal nazifascismo, un doppio appuntamento che avrà un prologo il giorno 24 presso il primo circolo didattico della cittadina vesuviana.

Nello specifico, si terrà un incontro con gli alunni delle classi V, alle ore 12. I bambini, già istruiti sul tema dai docenti, scriveranno i loro pensieri al riguardo su piccoli fogli da appendere su palloncini di elio che saranno poi liberati al cielo al termine della manifestazione. Il giorno dopo, quello in cui la nostra Repubblica celebra l’anniversario, si terrà alle ore 19, presso il teatro comunale, uno spettacolo-dibattito, all’interno del quale ci saranno delle letture sul valore e l’importanza di questa festa. Non sarà infatti una lezione di storia, o un’analisi di quel determinato periodo, bensì, come già accennato, uno spaccato sul valore ancora attuale della Resistenza, in un momento politico particolarmente delicato per il nostro paese.

A seguire, i ragazzi dell’ARCI Con_Fusioni, hanno organizzato una cena sociale, accompagnata da musica popolare, all’interno del cortile del Comune. «Erano all’incirca quarant’anni – afferma soddisfatto Biagio Carrella, presidente dell’associazione – che a Palma Campania non si parlava di Resistenza nel giorno in cui la nostra nazione ne celebra il valore. Due anni fa, proprio in questo paese, sul cancello della Posta è stato affisso uno striscione in cui addirittura lo si ricordava come un evento luttuoso! Ricordo che soltanto grazie all’intervento del prof. Santella, le forze dell’ordine provvidero alla sua rimozione, altrimenti, con molta probabilità, sarebbe rimasto lì a fare bella mostra di sè, nell’indifferenza generale di un paese che, evidentemente, fa ancora fatica a cogliere l’importanza di questo appuntamento».

20130422_190737