Centro Salesiano, un punto di riferimento giovanile

8

oratorio (2)

Un vero punto di riferimento per i giovani a Terzigno è il Centro Salesiano, tutti i ragazzi del paese almeno una volta hanno trascorso alcune ore in piacevole compagnia di animatori e/o salesiani. Fino a poco tempo fa a gestire il tutto è stata Suor Rosaria, vera anima, punto cardine e di riferimento per tutti, sempre pronta ad ascoltarti, dando la possibilità a tutti quelle associazioni di promuovere nelle loro locali iniziative ed eventi. Suor Rosaria, purtroppo, è venuta a mancare, ma lo spirito dell’oratorio non si è perso soprattutto grazie alla volontà di una squadra di animatori che collaborano sempre fra loro avendo le suore salesiane come punto di riferimento. Faccio una chiacchierata con un’animatrice, ma soprattutto con una ragazza che ha istituito il 1° Torneo di pallavolo Sr. Rosaria: Doriana Carillo.

Che cosa ha rappresentato per voi Suor Rosaria?

Suor Rosaria ha rappresentato il carisma Salesiano, è stata quello che Don Bosco era per i suoi giovani … madre, maestra e amica.

Cosa vi ha lasciato?

Ci ha lasciato un grande vuoto, ma anche la voglia di continuare a lavorare con e per i giovani, di fare il possibile per farli sentire accolti e amati, sapendo di avere dalla nostra parte un cortile e le suore che ogni giorno ci aspettano.

Con quale scopo parte questa prima edizione del torneo?

L’iniziativa, oltre ad essere un omaggio a Suor Rosaria, vuole essere un modo per coinvolgere i giovani del nostro paese, per far si che si affezionino a Terzigno e capiscano la fortuna di avere luoghi come l’oratorio e la Chiesa che possono accoglierli e farli divertire in modo sano.

Quante persone ogni giorno usufruiscono dei vostri servizi?

Non so dirti quante siano le persone in oratorio… oltre alle quattro suore, ci sono ragazzi di tutte le età che riempiono il cortile tutti i giorni, c’è la PGS con le squadre di pallavolo (la mista partirà la settimana prossima per le nazionali), ci sono animatori, ex allieve e cooperatori che aiutano le suore nella gestione dei gruppi formativi e delle varie attività che si svolgono tutti i giorni.

Hai mai pensato che un giorno tutto questo potrebbe svanire?

Il torneo è uno delle tante iniziative cui abbiamo pensato per tenere sempre attive le strutture di cui disponiamo e che, in questo periodo difficile per tutti, rischiano continuamente di scomparire. Generazioni di ragazzi hanno riempito il cortile dell’oratorio per giocare, animare serate estive, chiacchierare e pregare… sarebbe un peccato perdere una struttura come questa e togliere ai nostri figli l’opportunità di crescere in modo sano.


SHARE