Aumenti tariffari “Unico”. La diffida di Vetrella

2

sergio-vetrella-0512A-01

In merito agli aumenti della tariffa integrata “UNICO”, scattati a partire dal primo aprile, il consorzio Unicocampnia e tutte le società consortile, oltre a quelle che hanno comunque adottato l’aumento tariffario unilateralmente deciso, senza alcuna consultazione con gli organi deputati alla determinazione della politica tariffaria regionale, dovranno assumersi ogni responsabilità per questa azione.

«La mia struttura ha provveduto a diffidare gli interessati a sospendere con effetto immediato tali aumenti, riservandosi di avviare ogni sorta di azione a tutela degli interessi collettivi», spiega Sergio Vetrella, Assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania.


SHARE