Viribus Unitis, la speranza è l’ultima a morire

2

Sosta pasquale per la Viribus Unitis e per il Campionato di Eccellenza. Le festività pasquali impongono uno stop di ben 15 giorni al campionato di Eccellenza Girone A, e la Viribus Unitis ultima in classifica con 11 punti, è ferma ai box dopo i tre pareggi consecutivi ottenuti contro Atletico Vesuvio, Bacoli Sibilla e Ortese.

Tre turni senza sconfitte, probabilmente non erano mai capitati in questa stagione disastrosa per i sommesi, che nell’ultimo mese hanno raccolto tre degli 11 punti in classifica. Una serie di prestazioni positive che fanno aumentare il rammarico e lasciano l’amaro in bocca, per una reazione che forse è arrivata troppo tardi.

Un grande contributo in questo senso lo ha dato mister Tommaso Angrisani, che dopo tante stagioni è tornato sulla panchina della Viribus Unitis, portando al servizio della squadra grande esperienza e la giusta cattiveria per risalire da una situazione difficile. Così sono arrivate le vittorie contro San Giorgio a Cremano, e i tre pareggi consecutivi, di cui due in trasferta, risultati che però potrebbero non bastare ad evitare una retrocessione, che con il passare delle giornate, diventa sempre più probabile.

La Viribus Unitis, infatti, è ultima in classifica con 11 punti, a 9 punti dalla Vis San Nicola, che è a quota 20. Ben otto punti di differenza, da conquistare nelle ultime 4 restanti gare da giocare. 12 punti in palio, da conquistare contro Virtus Carano, Isola di Procida, Prog. Marcianise e Atl. Casalnuovo. I rossoblù rientreranno in campo il prossimo 7 Aprile al Nappi contro la Virtus Carano. Ad attenderli, fino al termine della stagione, quattro gare da vincere assolutamente sperando in quattro sconfitte della Vis San Nicola, per non retrocedere direttamente.

Un’impresa praticamente impossibile, che probabilmente non fa più parte delle aspettative dei rossoblù, che dovrebbero sperare in un vero e proprio miracolo per non retrocedere in promozione. Ormai manca solo la matematica per condannare la Viribus Unitis alla retrocessione diretta, ma a Somma Vesuviana, la speranza è l’ultima a morire, e i rossoblù onoreranno la stagione combattendo fino alla fine.

Viribus Unitis


SHARE