Provincia, nuovi strumenti di lavoro per le donne

3

“Salvaguardare il ruolo della donna significa proteggere la nostra società. Esistono ancora troppi buchi neri, violenze inconcepibili, spesso tra le mura domestiche, anche nei nostri territori. Per questo l’8 marzo non sarà mai una ricorrenza inutile, perché servirà sempre a monitorare lo stato delle cose per agire ed adottare misure adeguate e sempre più eque”.

Così il presidente della Provincia di Napoli nel suo discorso oggi nella sala Cirillo di Palazzo Matteotti nella manifestazione per la celebrazione dell’8 marzo.

”Questo 8 marzo – ha continuato il presidente Antonio Pentangelo – è anche per l’occasione per fare il punto sulle nostre politiche per le Pari Opportunità. Grazie all’impegno dell’assessore Giovanna Del Giudice, proprio in questi giorni è stato istituito il Tavolo tecnico dell’Osservatorio Donne Antiviolenza della Provincia di Napoli. Ma non solo.

Uno dei principali problemi che ci troviamo oggi ad affrontare è il lavoro, che per le donne assume significati drammatici specie qui in Campania dove i dati Istat disegnano un quadro da vera emergenza sociale.

Anche per questo, per testimoniare la centralità di questo problema, stavolta alle nostre dipendenti anziché la rituale mimosa, abbiamo voluto distribuire una confezione di caffè prodotto dalla Cooperativa Lazzarelle, formata dalle ospiti della Casa Circondariale di Pozzuoli allo scopo di favorirne il reinserimento nel mondo del lavoro.

La Provincia di Napoli sta operando con proprie concrete  iniziative in questo settore.

Nell’ambito del piano per l’occupazione femminile promosso dalla Regione Campania, si appresta a gestire tre progetti, finanziati con un importo superiore ai 500mila euro, che hanno lo scopo di promuovere un sistema territoriale integrato con interventi e misure che puntano a migliorare il rapporto della donna tra vita lavorativa e vita familiare.

Nello specifico inoltre sarà anche istituito uno sportello provinciale per la conciliazione ed un help-desk per un primo aiuto che sarà collegato con altre strutture similari dislocate sul territorio”.

“Un mio particolare apprezzamento infine – ha concluso il presidente Pentangelo – lo rivolgo all’iniziativa assunta dal consigliere regionale Bianca D’Angelo insieme all’assessore Giovanna Del Giudice per il servizio di prevenzione senologica e dell’osteoporosi che stamane ha visto protagoniste in piazza Matteotti due unità mobili, con medici e tecnici che hanno fornito alla cittadinanza l’opportunità di effettuare importantissime procedure di screening”.

2445624-alcuni-mimosa-fiori-in-un-cielo-blu-provenza


SHARE