I carabinieri sventano un suicidio. Il sindaco: “Esemplari: hanno salvato una vita”

12

Quando i tre carabinieri sono intervenuti, tutto sembrava già avere un triste epilogo. Fortunatamente l’hanno fermato in tempo prima che la corda appesa al collo lo strangolasse e l’hanno condotto prontamente all’ospedale per consentirgli tutte le cure.

La provvidenziale operazione è stata condotta brillantemente dal neo Maresciallo della locale stazione dei Carabinieri Francesco Rosario Russo (nella foto, accanto al sindaco), che appena ha ricevuto la telefonata in caserma, ha messo all’opera tre dei suoi uomini che sono giunti sul posto, nei pressi di Madonna dell’Arco. Il motivo dell’insano gesto, potrebbe essere motivato da un recente litigio, che F.D.C. ha avuto con la sua coniuge. Ed è stata proprio la moglie, che allarmata dalle sue minacce, ha telefonato le Forze dell’Ordine, per sventare il triste gesto: all’arrivo dei militari l’uomo aveva già posizionato la corda ed era salito sulla sedia pronto a lasciarsi cadere.

Un’operazione delicata e di sicuro non semplice, che è stata, come detto, risolta con grande professionalità: avvicinandosi all’uomo lentamente, i carabinieri l’hanno rassicurato cercando di calmarlo, poi l’hanno fermato ed immediatamente hanno tagliato la corda sostenendolo sulla sedia. L’uomo è stato accompagnato al Maresca di Torre del Greco e adesso pare stia bene.

NuovoComStazCCIl sindaco Esposito si è complimentato con il Maresciallo Russo, evidenziando il coordinamento, l’abilità e la rapidità dei tre carabininieri che hanno reso possibile il salvataggio di una vita.