Città della Scienza, Pentangelo: «Prima la verità, poi la ricostruzione»

1

pentangelo

Il presidente della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo, ha voluto commentare quanto accaduto stanotte a Bagnoli, dove è stata distrutta da un incendio Città della Scienza.

«Stamane – ha detto il presidente Pentangelo – ho sentito parole pericolose sulla nostra Città: maledizione, sfortuna, disgrazia. Sono sentimenti da combattere immediatamente. La Città della Scienza è un simbolo che incarna in sé il futuro ed il progresso di un’area difficile e complessa, e in quell’incendio rischia di andare in fumo tutto l’ottimismo che quel presidio ha sempre voluto rappresentare. Bisogna reagire con lucidità ed estrema concretezza. Bisogna essere pragmatici. Innanzitutto dobbiamo stabilire cosa è successo e quale verità si nasconde sotto le macerie».

«Poi bisogna immediatamente guardare avanti – continua il presidente – verso la ricostruzione. Mi fa piacere che nelle parole del presidente della Regione e del sindaco di Napoli già si parla di azioni da adottare. La Provincia di Napoli non è stata invitata ad intervenire nella riunione dell’unità di crisi oggi in Prefettura non essendo coinvolta con competenze dirette, ma è disponibile, dove lo si ritenga, a contribuire a tutto ciò che può portare alla rinascita della struttura. Anzi, a tal proposito, mi chiedo se non è il caso di elaborare velocemente un progetto per la ricostruzione che possa attingere a fondi europei sicuramente compatibili ad un centro di tale rilevanza».

«In ogni caso – conclude Pentangelo – ritengo che si debba anche trovare una soluzione immediata per tutti quei lavoratori direttamente coinvolti, a cui va la mia più sentita solidarietà».


SHARE