Acqua pubblica, la delibera in consiglio comunale

0

Raffaele guastafierro
Sarà sottoposta a votazione nel prossimo consiglio comunale una delibera per l’acqua pubblica, in linea con i risultati della consultazione referendaria di due anni fa.
Il dispositivo richiamerà una serie di principi sacrosanti, non tutti però di competenza del Comune. Ciò nonostante l’amministrazione si impegnerà a riconoscere il diritto all’accesso all’acqua, ad attivarsi perché il servizio idrico diventi un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, e a promuovere nel proprio territorio una cultura di salvaguardia della risorsa idrica. Non mancheranno inoltre iniziative volte a contrastare gli sprechi, ad informare la cittadinanza  sulla qualità dell’acqua e sul suo corretto utilizzo, e a sensibilizzare gli utenti all’uso dell’acqua dell’acquedotto, tramite servizi già attivi come la Casa dell’Acqua di via Nuova San Marzano.
L’iniziativa è stata fortemente promossa dal consigliere Raffaele Guastafierro, in forza a Sel, che dichiara soddisfatto:«Ringrazio il sindaco e la maggioranza per la sensibilità e la disponibilità dimostrata, e per aver sostenuto il mio impegno in questa che è una battaglia importante, nel rispetto del voto che i cittadini hanno espresso nel referendum».


SHARE