Super Vico. Piegata la capolista

2

Non ce n’è per nessuno. La Rus Vico batte la capolista Real Nola tra le mura amiche e lancia un chiaro messaggio al campionato. La squadra di Muto vince e convince, e adesso può puntare a qualcosa di più di una salvezza tranquilla.

I gialloblu partono subito forte e passano in vantaggio al 20′ con Felice Nappi su cross di De Giulio fulmina, con un bel tiro a volo, il portiere ospite. I ragazzi di casa giocano un calcio armonioso, a differenza del Real Nola che mette in mostra un gioco sgorbutico, fatto di lanci lunghi ed iniziaive personali. Ma, inaspettatamente, al 30′ arriva il pareggio ospite: un cross dalla trequarti pesca in area Chiricolo che non ha problemi, da due passi, ad insaccare di testa.

Il goal arriva alla prima (e unica) occasione per la capolista, episodio che scoraggerebbe qualsiasi squadra, ma non l’undici del Vico. Da questo momento, infatti, la Rus spinge ancora di più e, prima, colpisce la traversa su punizione del nuovo acquisto Federico; poi trova il goal del vantaggio. Una vera e propria perla del difensore centrale Iorio che, sugli sviluppi di un ribaltamento di fronte, si butta in area, e pescato da Velardi, trova una semi-rovesciata che si infila all’incrocio.

Per tutto il resto del match la Rus Vico si limita a gestire, non corre nessun rischio, dimostrando una forte solidità della difesa, guidata da un eccezionale Santorelli, da cui non se ne può fare a meno. Mister Muto a fine gara predica calma e umiltà, ma ormai questa squadra è destinata ad obiettivi sempre più grandi.

Ultras Vico


SHARE