SS268 sotto sequestro per almeno 2 mesi

6

268

I carabinieri di Somma Vesuviana, agli ordini del maresciallo Raimondo Semprevivo, hanno predisposto il sequestro del tratto della Statale del Vesuvio dove, una settimana fa, si è verificato il terribile incidente costato quattro feriti e la morte di due giovani di Somma Vesuviana e di un pensionato di Poggiomarino.
Il sequestro, convalidato dalla Procura di Nola, comporterà la chiusura per un tempo minimo di 2 mesi del tratto interessato e consentirà agli inquirenti di effettuare le dovute verifiche sulla sicurezza, sulla segnaletica, sui cantieri e sulla dinamica dell’incidente, nel tentativo di individuare eventuali responsabilità.
Resterà quindi inibita la circolazione in entrambe le direzioni di marcia, il che causerà inevitabili problemi di circolazione alle strade interne, vista la gran mole di traffico che saranno costrette a sopportare e non essendoci, di fatto, alcun percorso alternativo in grado di sostituire la SS268.
Nel frattempo in Prefettura i sindaci di Somma Vesuviana e Sant’Anastasia, insieme con i responsabili di Anas e forze dell’ordine, i commissari prefettizi di Cercola e Ottaviano e i delegati di Pollena Trocchia, San Giuseppe Vesuviano e Terzigno, hanno incontrato il viceprefetto di Napoli Vincenzo De Vivo. Spiega Carmine Esposito, sindaco di Sant’Anastasia: “sono state concordate alcune misure di sicurezza necessarie: in primis segnaletica luminosa orizzontale e verticale, autovelox, tutor. Trovo tuttavia scandaloso che non siano con noi a discuterne esponenti della Regione Campania e del Ministero delle Infrastrutture”.


SHARE