RC Auto, rincari in Campania: “PD e PdL, Mo Bast”

5

logo_mo_bast_orgoglio_meridionale

Il movimento Mo Bast! Orgoglio Meridionale esprime il proprio sdegno per quella che considera una vergognosa propaganda da parte dei partiti, in particolare PD e PdL, in merito al caro RC Auto in Campania.

“E’ intollerabile che in campagna elettorale i partiti ne approfittino in maniera strumentale di un problema così sentito come quello del caro RC Auto che incide in maniera drammatica nell’economia delle famiglie napoletane” spiegano Pietro Avino, presidente di Mo Bast! Orgoglio Meridionale, e Francesco Servino, membro dell’associazione: “Si tratta di una battaglia sollevata due anni fa dai cittadini e appoggiata solo apparentemente dai partiti nei congressi e nelle manifestazioni che hanno visto persone impegnate nelle piazze campane per la raccolta delle firme, oltre 90mila, per la petizione popolare inviata a Bruxelles. Nonostante qualche timido tentativo di intraprendere qualcosa, come nel caso dell’emendamento proposto dal senatore Franco Pontone, tutti i politici che hanno sostenuto la causa sono venuti meno nelle istituzioni preposte alla risoluzione del problema, in ambito nazionale e comunitario. Infatti, dalla comunità europea, ci è arrivato da poco il ben servito rispedendo la questione agli stessi enti di controllo, prima ISVAP, oggi IVASS, che dovrebbe vigilare sulle irregolarità ma nell’ambito dei quali i controllori sono anche i controllati. Se non si interviene a monte per risolvere i conflitti di interesse il problema sarà sempre irrisolvibile”.

“Oggi la migliore offerta proveniente dai partiti è quella di un accordo di cartello territoriale al fine di pagare una tariffa-tangente uniforme in tutta la Campania senza affrontare il problema nel merito: il nostro obiettivo non è quello di pagare le stessa cifra in tutta la Regione ma quello di affrontare il problema a livello nazionale intervenendo sui meccanismi che determinano una vera e propria discriminazione. Ricordiamo che un assicurato di prima classe, e chi si assicura per la prima volta, subisce una discriminazione di partenza, andando a pagare quattro o cinque volte in più rispetto a un assicurato di pari categoria al Nord”.

“L’unico a darci un supporto credibile contro il caro assicurazioni è il MoVimento 5 Stelle, che ha preso un serio impegno con noi tramite i capilista alla Camera e al Senato, Roberto Fico e Sergio Puglia. Il meccanismo di voto interno al Movimento è tale che sostenendo una valida proposta sarà possibile trasformarla in disegno di legge: è anche per questo che l’associazione Mo Bast! Orgoglio Meridionale ha deciso di sostenere il MoVimento 5 Stelle”.

 


SHARE