Raccolta differenziata, ieri sera quarto incontro

1

Si è tenuto nella serata di mercoledì 6 febbraio 2013 , nella Sala Consiliare del Comune di San Giuseppe Vesuviano il quarto incontro sulla Raccolta differenziata. Il Sindaco, avv. Vincenzo Catapano, (nella foto) ha invitato tutte le associazioni presenti sul territorio, o quanto meno, quelle risultante dall’albo comunale.  Il primo cittadino, comunica di aver provveduto ad intensificare i controlli sullo sversamento illegale dei rifiuti, e di aver raddoppiato l’installazione delle telecamere,  e precisamente 24  sono in tutto  dislocate nei punti nevralgici del paese.

Sempre ai fini di migliorare la raccolta,  ha comunicato di avviare ad una regolamentazione del volantinaggio e di affissione sugli spazi pubblici, riducendo i manifesti mortuari, con una misura 42x 32. Nell’occasione, lascia la parola al rappresentante  del coordinamento ambientale Luigi Acquaviva, da questo momento ex in quanto passa al servizio del Comune in qualità di referente , e fungere nello stesso tempo come da cabina di regia. “Dal 9 febbraio prossimo fino al 1 Aprile 2013, l’inceneritore di Acerra, va in manutenzione, esordisce subito  Acquaviva, per cui dobbiamo prepararci all’emergenza, e per farlo dobbiamo cercare di ridurre il materiale secco non riciclabile. Faremo venerdì prossimo, alle ore 20,00  un incontro con gli enti privati, circoli, bar, al fine di ridurne il consumo, magari anche incentivandolo, prosegue ancora Acquaviva.

Il 18 Febbraio prossimo, avremo un incontro con le Scuole del territorio, con presidi e alunni con i rispettivi genitori, per cercare di migliorare la raccolta differenziata, e portarla a quota 50% almeno, indipendentemente della costruenda Isola Ecologica.” Interviene sull’argomento il consigliere Comunale Francesco Santorelli, il quale propone di sostituire le bottiglie di acqua, attualmente di plastica, con quelle di vetro, si avrebbe un risparmio enorme sulla raccolta differenziata. A tal proposito, l’ing. Terracciano comunica che è in programma a San Giuseppe Vesuviano la cosidetta “Casa dell’acqua”, un progetto su un suolo pubblico bellissimo con 4 fontanine di cui 2 utilizzate x gli alunni delle scuole del territorio in  forma gratuita.

Insomma il problema della raccolta differenziata, si sta affrontando con una maniera più sostenuta,  ci vuole del tempo per verificarne i frutti, si sta cercando in tutti i modi di fare capire a tutta la cittadinanza il vero significato, e di prenderne coscienza, e di capire che,  rispettare le regole, è un dovere di tutto il paese.

sindaco cat.