Nuova squadra per Auricchio. Rientra Ranieri

2

Delineata la squadra comunale voluta dal primo cittadino Auricchio, si attendono adesso le deleghe agli assessori. Nell’ultimo consiglio comunale c’è stata la presentazione del neo entrato Pasquale D’Aquino, con il benvenuto anche da parte dei consiglieri di opposizione. Con il primo cittadino impegnato per le prossime elezioni, candidato per il PdL al Senato, facciamo una chiacchierata con il riconfermato vice sindaco avv. Francesco Ranieri, attivo politicamente da anni nel panorama locale.

Avvocato, dopo di tanto vociare torna sulla poltrona che già le apparteneva!

«Sì, è una bellissima soddisfazione, certamente conquistata sul campo con un bel po’ di preferenze, sicuramente basata sulla fiducia e la stima che mi lega al Sindaco».

Una diatriba su facebook con un consigliere di opposizione, che sicuramente non giova al paese, ma che secondo me allontana ancora di più i giovani dalla politica, che ne pensa?

«Credo di aver sbagliato a rispondere, infatti, non è mio costume, chiedo scusa a chi ha visto e letto di un insolito Francesco Ranieri arrabbiato. Concordo sul fatto che tali diatribe allontanano i ragazzi dalla politica. Comunque non m’interesserà più di tali soggetti, penserò solamente a fare gli interessi del mio e nostro paese».

Come giudica i giovani consiglieri?

«Non è semplice fare il consigliere comunale, certamente i nostri giovani sono dei ragazzi in gambissima e possono rappresentare realmente il futuro».

Iniziano a circolare già i prossimi nomi per la poltrona di primo cittadino, cosa ne pensa?

«Molti ambiscono alla poltrona di primo cittadino, si rincorrono già diversi nomi, ci sono altri due anni di amministrazione da terminare bene per un definitivo rilancio di Terzigno. Per il momento non mi sono fatto illusioni, sicuramente non farò la guerra a nessuno né tantomeno a chi ha già delle velleità. La politica è costruzione non certamente distruzione».

Facciamo un’analisi della Terzigno attuale: prospettive future.

«Malgrado ci siano dei dissacratori, Terzigno ha subito un’evoluzione importantissima in questi anni. Le scuole sono un esempio evidente; l’informatizzazione dell’Ente, oggi sicuramente all’avanguardia, il cimitero, il Centro Polivalente di prossima costruzione, rappresenta un’importante testimonianza che quest’amministrazione lascerà ai posteri, poi tra qualche settimana infine sarà pubblicato il bando per i lavori del campo sportivo».

Francesco Ranieri