Lo Stasia è un treno in corsa: battuto anche il Procida

3

Mattinata soleggiata a Sant’Anastasia: allo stadio comunale “Agostino De Cicco” arriva il Procida. Gli isolani sono a metà classifica a 25 punti, mentre per lo Stasia a quota 37, la vittoria è imperativa per la corsa al Marcianise primo a 42 seguito dal Carano a 38 punti. Prima dell’avvio del match c’è tempo per la premiazione, con il capitano Di Costanzo che ha consegnato nelle mani del sindaco Carmine Esposito la Coppa Italia vinta contro il Mari mercoledì scorso al Giraud di Torre Annunziata.

Poi il fischio d’inizio del signor Nicola Di Giovanni della sezione di Caserta. Le squadre partono subito all’offensiva ed anche il Procida impegna il portiere biancoblu Liccardo in più occasioni. Ma è lo Stasia a cercare con più frequenza il goal del vantaggio. Poi due conclusioni pericolosissime da fuori aria dello Stasia sono sventate dall’estremo difensore procidano Bardet. Una piccola rissa tra le due panchine viene prontamente placata dall’arbitro Di Giovanni a metà primo tempo, ma poco dopo la bagarre Nucci regala il sorriso ai presenti con un goal di testa. Il primo tempo finisce 1 – 0.539558_10200134471637761_75325665_n

Nella ripresa lo Stasia gestisce bene il vantaggio, sapendo che la posta in gioco è importante: i tre punti sono più che mai necessari. L’espulsione di Foti del Procida al 17’ per gioco scorretto, rende più sicura la vittoria ma dopo solo cinque minuti viene spedito fuori anche Aliperta dello Stasia. I tre punti vengono messi in cassaforte con il calcio di rigore, che Sardo trasforma in rete alla mezz’ora della ripresa e porta il risultato sul 2 – 0. Nel finale un’altra espulsione: per doppia ammonizione Malgieri del Procida lascia il terreno di gioco, e poco dopo lo seguono anche le due squadre. Finisce 2 – 0 per i padroni di casa.

Per lo Stasia tutto prosegue liscio come l’olio: quinta vittoria consecutiva e la prossima settimana si parte subito con il triangolare della fase successiva di Coppa Italia. Lo Stasia dovrà vedersela con l’Audace Cerignola e la Pol. Viggiano. Si comincia mercoledì, alle 14.30, nel Potentino contro i lucani della Pol. Viggiano.


SHARE