Firme per il treno Avellino-Roma, occasione per l’utenza palmese

5

ferrovia

Una raccolta firme per ripristinare il treno Avellino-Roma. È l’iniziativa partita dal web per andare incontro alla notevole utenza interessata alla corsa in questione.

Nello specifico, come si legge nel testo della petizione, nata e diffusasi velocemente in rete, l’obiettivo è “l’immediato ripristino dei treni 2352 e 2363, come da orario vigente sino ad Agosto 2012, con instradamento sull’originario itinerario via Mercato San Severino-Codola-Sarno-Cancello con partenza (per il 2352) ed arrivo (per il 2363) ad Avellino”.

In mancanza dei due treni, come si sottolinea nel testo, attualmente, “sono istituiti due autoservizi sostitutivi sulla Caserta-Sarno-Mercato San Severino, mentre non è previsto alcun servizio sostitutivo ed alcuna soluzione alternativa di viaggio per chi è in partenza tra Avellino e Mercato San Severino. Inoltre non è previsto alcun servizio sostitutivo né alternativa di viaggio in orari analoghi al precedente treno 2363 nemmeno tra Caserta e Mercato San Severino, senza dimenticare la questione relativa all’attuale orario di arrivo a Roma Termini del treno 2352 risulta pienamente incompatibile con le necessità dell’utenza. In più casi, poi, è stato constatato dai viaggiatori interessati la perdita della coincidenza presso la stazione di Caserta del treno per Roma, a causa del ritardo accumulato dal servizio autosostitutivo con evidente aggravio in termini di tempo e costi agli utenti stessi per la ricerca di soluzioni alternative”.

La questione riguarda da vicino anche Palma Campania, con molti cittadini che spesso, in passato, hanno usufruito dei treni e che, ora, invece, si ritrovano ad affrontare la problematica legata alla mancanza di alternative altrettanto comode, utili e convenienti. Tra i tanti comuni interessati al ripristino del collegamento con Roma, anche altre zone del vesuviano, come San Gennaro Vesuviano e Nola.


SHARE