Zona Rossa, sindaco Carbone: «Falso allarmismo»

0

carbone

Con la prima versione di aggiornamento 2013 del piano nazionale di emergenza della Protezione Civile, i comuni della zona rossa passeranno da 18 a 25., tra questi anche Palma Campania.  

Insieme alla cittadina palmese, tra i comuni che rientreranno nella nuova perimetrazione intorno al Vesuvio ci sono anche Poggiomarino, San Gennaro Vesuviano, Scafati, Sant’Anastasia, Pomigliano D’Arco e Nola.

Il prossimo 17 gennaio i sindaci dei comuni interessati incontreranno, durante un meeting tecnico, l’assessore regionale all’urbanistica, Marcello Taglialatela. In merito alla questione, il primo cittadino di Palma Campania, Vincenzo Carbone, ha esposto il suo punto di vista, sottolineando il grande polverone sollevato.

«Sembra che abbiano creato un falso allarmismo sull’argomento, in quanto si tratta di adeguare i piani comunali di protezione civile o crearli nei comuni dove non ci sono, e non di limitazioni sul piano dell’urbanistica. Comunque, aspettiamo ancora pochi giorni e, dopo l’incontro con Taglialatela, capiremo di più», ha dichiarato il sindaco Carbone.


SHARE