Giovedì discussione in Consiglio Comunale su isola ecologica

1

Il prossimo 24 gennaio (seduta prevista alle 18,30) approderà nell’aula del Consiglio Comunale la proposta di regolamento per l’isola ecologica di Via Petrarca. L’intera linea del documento è quella decretata con la delibera della Giunta Comunale che fa sua la volontà del Sindaco Carmine Esposito, più volte emersa dagli incontri coi cittadini riunitisi nel Comitato di Via Romani.

In sintesi viene individuato un elenco di tipologie di rifiuti che potranno essere conferiti: materassi, poltrone, sedie, divani, tavoli, mobili in genere (rifiuti ingombranti); televisioni, frigoriferi, lavatrici, personal computer e ed elettrodomestici vari; carta e cartone; vetro ed alluminio; plastica; materiale ferroso e metalli vari; polistirolo.

Se ne deduce che né umido né materiali pericolosi saranno presenti. Infatti poiché “sono emerse delle preoccupazioni nella popolazione residente in prossimità dell’area di ubicazione dell’isola quale conseguenza di una percezione, emotivamente condizionata, del conferimento dei rifiuti e per la presenza in zona di un edificio scolastico” – si legge nella delibera di Giunta – si  prospetta opportuno ridurre, autonomamente, le tipologie di rifiuti conferibili al fine di eliminare la sensazione di disagio percepito dalla popolazione residente nell’area e tranquillizzare le famiglie degli alunni che frequentano l’istituto scolastico presente in zona”.

Il medesimo organo collegiale ci conferma che l’elenco dei rifiuti scelti avrà carattere tassativo con divieto di conferimento di qualsivoglia altre tipologie di rifiuti non previste e con l’obbligo di contattare i gestori dell’isola prima di conferimenti di quantitativi elevati di rifiuti. Inoltre per evitare sversamenti illeciti, sarà presente un servizio di sorveglianza 24 ore su 24.

Sia l’utenza che gli stessi automezzi avranno l’obbligo di accedere all’isola tassativamente da via Romani proseguendo poi per via Petrarca, che sarà ampliata con un percorso che escluda in entrambi i sensi di marcia il passaggio in prossimità dell’edificio scolastico Elsa Morante.

Sembrano accolte anche le richieste dei cittadini che invocavano maggiore trasparenza. Il documento infatti, se resterà così com’è, prevede un organismo ad hoc nel quale dovranno essere presenti anche rappresentanti degli abitanti della zona.

Al momento si registra l’approvazione della Commissione Consiliare Affari Istituzionali, ma non sono mancate le spaccature. Quattro i voti favorevoli (Mario Gifuni, Giustina Maione, Saverio Ceriello e Fernando De Simone) con due astensioni (Annarita De Simone e Raffaele Coccia). I due consiglieri astenutisi spiegano che il motivo del loro gesto è dovuto al fatto che il regolamento si riferisce al sito di via Petrarca, cioè ad una struttura sulla cui ubicazione (in prossimità di un parco e del plesso scolastico Elsa Morante) è stato chiamato ad esprimersi il TAR, dopo le proteste ed il ricorso dei cittadini del posto (riuniti nel Comitato di via Romani).

Oltre a ciò i due consiglieri si riservano di proporre emendamenti migliorativi del regolamento, il tutto in sede di discussione al Consiglio Comunale. Alla fase attuale i lavori per la costruzione dell’isola di via Petrarca sono sospesi. Mercoledì se ne saprà di più e soprattutto si vedrà se il documento completerà regolarmente il suo iter.

sindacoespositocarmine