Claudia Koll incontra scolaresche e fedeli

8

FOTO SERVIZIO Claudia Koll da attrice famosa a missionaria di Di
L’organizzazione di “Girando Intorno al Vesuvio” che da due anni organizza un cineforum per scolaresche patrocinato del Giffoni Film Festival, ha programmato per venerdì 11 gennaio 2013 un incontro con Claudia Koll. L’attrice sarà presente alle ore 11 al Cinema Teatro Metropolitan di Sant’Anastasia per conoscere i ragazzi partecipanti al Cineforum e farà tappa al Santuario di Madonna dell’Arco per parlare con i fedeli del suo cammino verso il credo cattolico, subito dopo la Santa Messa delle 18.
All’evento pomeridiano saranno presenti il sindaco Esposito con l’amministrazione comunale ed il Generale Guido Landriani, comandante Militare regionale della Campania. «Il giorno della Befana i 6 mila ragazzi che partecipano al Cineforum avranno di sicuro ricevuto una calza con all’interno dolciumi e da qui è nata l’idea di far portare ad ognuno di loro un pugno di caramelle che raccoglieremo durante la visione dei prossimi film che verranno proiettati fino alla fine di gennaio – dichiarano Candida e Mariella Gifuni di Girando Intorno al Vesuvio – Tutti i dolciumi raccolti saranno devoluti all’associazione di Claudia Koll “Le Opere del Padre” e spediti in Africa. Quale migliore esempio di attrice che ha avuto la sua grande conversione poteva rappresentare il nostro progetto?».
Per l’occasione, dunque, oltre a portare la personale testimonianza di cultura verso il cinema, l’artista racconterà la storia della sua conversione e delle forti esperienze di vita che hanno accompagnato la sua svolta, il suo incontro con il Signore. Attrice di successo, Claudia Koll ha debuttato al cinema nel 1989 con il film “Orlando sei di Dante Majorana, per poi diventare famosa nel 1992 recitando nel film erotico di Tinto Brass “Così fan tutte”. È stata protagonista in molte fiction televisive, sia internazionali (“Fiume rosso” con C. Malavois, “Il giovane Mussolini” con Antonio Banderas etc), sia nazionali (“Valeria medico legale” con Giulio Base, “Impero” con Claudio Amendola, “Linda e il brigadiere” con Nino Manfredi), sia a carattere ‘sacro’ fra cui “Maria Goretti”, “San Pietro” con Omar Sharif e il film “Una cosa in mente” sulla vita di San G.B. Cottolengo.
Nel 1995 l’attrice ha presentato il Festival di Sanremo con Pippo Baudo e Anna Falchi e la trasmissione L’Angelo su Canale 5. Al culmine della notorietà ‘mondana’, corrisponde peraltro un periodo di ‘buio spirituale’, da cui esce nel 2000, anno del grande giubileo cristiano, dando così inizio ad una profonda quanto straordinaria conversione, che culmina nella sua consacrazione ‘laica’ alla Divina Misericordia. L’attrice dedica molto tempo nel testimoniare la sua ‘nuova vita’ ed affianca attualmente l’attività artistica ad un’intensa opera di volontariato a favore dell’infanzia e dei sofferenti.
Claudia Koll, ha fondato, infatti, l’associazione benefica “Le opere del Padre” che si prefigge di aiutare le persone in condizioni di particolare sofferenza fisica e/o spirituale ed opera attivamente in diverse zone dell’Africa, attraverso il sostegno e la realizzazione di strutture, come la scuola materna a Ngozi e quella di Ruziba, quartiere povero di Bujumbura, un centro catechistico per la formazione di catecumeni, una scuola primaria e secondaria (Ibambi), una casa per bambini malnutriti (Ospedale Anoalite di Matari – Wamba). Attualmente è in progetto la realizzazione di un centro di accoglienza e di cura per le persone diversamente abili “La Piccola Lourdes” a Ngozi, in Burundi.


SHARE