Vesuviano, ecco le parole più dette del 2012

0

Fine anno di bilanci, ma soprattutto occasione di riflessione su questo 2012 che ci saluta di lunedì. Si, perché il calendario gregoriano ha voluto cominciasse di domenica. Mi son chiesto quali fossero le parole più dette in questi ultimi 365 giorni. Vocaboli che ci hanno «torturato» per mesi. Ne ho scelto uno per ogni comune «seguito» da Il Fatto Vesuviano. Certo, pensandoci bene, ne sono successe tali e tante che è bene buttar giù qualche appunto, a futura memoria. Non perdo tempo.

EXTRACOMUNITARI. Troppi immigrati del Bangladesh, Palma Campania corre ai ripari con misure urgenti di pubblica sicurezza. Il termine, specifico per indicare lo «straniero proveniente da paesi poveri il quale emigra e vive, il più delle volte clandestinamente, in paesi occidentali»,  finisce in pasto alla cronaca. Anche perché nella cittadina si contano ben oltre tremila ospiti. Regolari e non.

SINDACO. Sette sillabe che, dopo circa tre anni di commissariamento, ritornano nel lessico dei cittadini di San Giuseppe Vesuviano. Ad indossare la fascia tricolore, con 8500preferenze, l’avvocato penalista Vincenzo Catapano. «La politica torna in Municipio» è il suo commento a caldo, appena eletto nel derby di centrodestra.

RECORD. Non è da tutti, si sa. E non capita tutti i giorni. A Carbonara di Nola, Giuseppa Del Genio, festeggia i suoi 100anni. Negli ultimi sessant’anni solo tre persone sono arrivate allo stesso traguardo. Ha visto due guerre, ha assistito al passaggio da monarchia a repubblica e conosciuto nove papi. Vi sembra poco? Del resto il 2012 è anche l’anno europeo dell’invecchiamento attivo.

ACQUA. A Poggiomarino apre la «Casa dell’Acqua», un chiosco con due erogatori di acqua filtrata e refrigerata (naturale o gassata) distribuita a 3 e 5 centesimi al litro. In una sola iniziativa si uniscono risparmio e possibilità di ridurre l’uso delle bottiglie di plastica.

SEGNALETICA. Nola diventa a senso unico. Unavera rivoluzione. Automobilisti e commercianti sul piede di guerra. Il dispositivo attua un cerchio a direzione unica che permette di smaltire il traffico veicolare in entrata ed in uscita dalla città, riducendo al minimo il transito nel centro storico.

CHIUSURA! Il vocabolo (punto esclamativo incorporato) è stato urlato a Terzigno dove, a maggio, dopo innumerevoli proteste sono state sospese le attività della discarica aperta dal 2009. È la fine di un incubo e di una fase della storia. Ora, però, ne comincia un’altra.Alta rimane la guardia di cittadini.

AZZ.In napoletano è l’abbreviazione di un insieme di parole che esprimono stupore e incredulità.  Quale miglior termine per dire che i suoi 399 anni suonati, la pluricentenaria Fiera di San Gennaro Vesuviano, se li porta benissimo sopravvivendo all’incuria dei tempi. Calato il sipario, viene subito  attivato il countdown per l’edizione 2013: a settembre l’antico appuntamento spegnerà ben 400candeline. Azz! (sic!)

FUORICLASSE. Ha solo 23 anni ed è già Campione Italiano dei Pasticceri. Francesco Boccia di Striano trionfa al 33° Sigep, il salone dedicato alle attività dolciarie artigianali, tra i più importanti al mondo, che si tiene a Rimini. Fino all’ultimo ha conteso il titolo con il fratello minore Marcello che si è aggiudicato l’argento. Francesco e Marcello, insieme al terzo classificato Riccardo Patalani di Viareggio, rappresenteranno l’Italia nel 2013 a Lione in corsa per la Coupe du Monde de Pâtisserie.

DIMISSIONI. 8 ottobre: Mario Iervolino lascia la poltrona di primo cittadino di Ottaviano. Per lui si aprono nuove strade che portano ad una probabile candidatura al Senato o alla Camera dei Deputati. Il commissario prefettizio Claudio Vaccaro (vice prefetto in servizio al Ministero dell’Interno)  amministrerà la cittadina fino alle prossime elezioni.

MANOSCRITTI. Il Lions Club sostiene il restauro degli antichi testi e delle liturgie a stampa del complesso monumentale «Santa Maria del Pozzo» di Somma Vesuviana. Continua il lavoro degli appassionati d’arte per salvare il patrimonio storico sommese.

DONAZIONE. 2850mq di terreno sono concessi gratuitamente dal Comune di Sant’Anastasia alla Curia Vescovile di Nola per la realizzazione di una nuova chiesa in via Rosanea. Non solo. Il progetto prevede anche una piazza di circa 600 metri, un locale per incontri e un parco giochi.

E-BOOK. A Pollena Trocchia nasce la prima guida turistica, moderna e tecnologica, dell’area  Somma-Vesuvio-Vallo di Lauro. Non un semplice libro elettronico con immagini, ma un utile strumento interattivo con sistema touch per l’accesso alle didascalie ed oggetti in 3D.

Per concludere: le parole non mentono, come scrive Harald Weinrich ne «La lingua bugiarda». I segni linguistici sono fatti sia per il bene che per il male. L’inganno dunque non è nella lingua, ma sempre nell’uso che se ne fa.

Pasquale Iorio  >>> seguimi su Facebookparole2012