Secondo Consiglio Comunale: prevalgono moderazione e pacatezza

2

Chi si aspettava un secondo consiglio comunale sulla falsariga della scorsa settimana, si è sbagliato di grosso, quello di ieri sera è stato improntato su una linea morbida, con una pacatezza mai registrata in passato. Ore 20,30 sala Consiliare gremitissima come non mai, ma tanta gente è rimasta fuori proprio per evitare intasamenti e confusione, tanti per la verità, spinti anche dalla curiosità , e molti erano convinti di assistere ad una replica di quanto verificato nella scorsa settimana.

Inizia subito l’ex Sindaco Dott.Antonio Agostino Ambrosio del Pdl  per i toni accesi del precedente Consiglio Comunale  e dichiara di voler essere ligio ai regolamenti ed invita tutti gli altri componenti del Consiglio di fare  altrettanto. Le trattazioni sui vari punti dell’ordine del giorno, scorre senza intoppi di sorta,  tutto procede regolarmente , secondo i crismi  regolamentare. All’ultimo argomento dell’ordine del giorno, incomincia l’opposizione a farsi sentire per quando concerne l’utilizzo del fondo di riserva in occasione del recente maquillage della Piazza Garibaldi, Piazzetta  Casilli. e S.Maria La Scala, in quanto secondo quando asseriscono, questo fondo serve esclusivamente in caso di necessità, e le luminarie e quant’altro, per loro, non costituiscono delle urgenze.

Ed ancora, commenta il dott. Agostino Ambrosio, del Pdl che non è stata tenuta conto l’offerta della ditta locale, Saggese, che avrebbe fatto gli stessi lavori per 12.000 Euro in meno. Pronta la replica del neo Sindaco avv.Vincenzo Catapano,  (nella foto) che ritiene giusto l’operato della neo amministrazione, in quanto non avendo delle disponibilità di cassa, ha dovuto giocoforza attingere dal fondo di riserva per provvedere al restayling delle piazze, da tempo troppo tetre, che davano un segnale di decadenza, peraltro, tutto questo è stato accolto favorevolmente dalla cittadinanza, che si sente orgogliosa di avere una bella piazza con un altrettanto bel Santuario che tanti ci invidiano.

E poi,  aggiunge “la ditta Saggese, non conosceva tutti i lavori  che dovevano essere fatti,  vedremo il prossimo anno se la ditta in questione  accetterà l’incarico  per la somma da  lui proposta. Sono intervenuti sull’argomento anche Agostino Casillo e Antonio Borriello, i quali  sono in sintonia sul pensiero dell’ex Sindaco, sul fatto che questo fondo deve essere utilizzato solo nelle comprovate urgenze.

Si incominciano a formulare molte interrogazioni e interpellanze e il presidente del Consiglio spiega il modo come presentarle  e invita tutti i consiglieri di riformurarli in una conferenza di capigruppo. Alle ore 23,05 il presidente dichiara terminato il Consiglio Comunale, subito dopo il Sindaco Avv.Vincenzo Catapano formula gli auguri a tutti i presenti, ed invita tutti i consiglieri alla collaborazione fattiva  per il bene del paese  e alla cittadinanza di stare sempre vicina a questa  all’amministrazione in modo tale possa ritornare, ai fasti di un tempo.

sindaco catapano


SHARE