Trasparenza, Poggiomarino tra i primi 30 Comuni d’Italia

8

premio_poggiomarino

Il sindaco di Poggiomarino Leo Annunziata ha ritirato, a Roma, il premio PERLA PA – AMMINISTRAZIONI istituito dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione nell’ambito dell’operazione “Trasparenza”.
Il Decreto legislativo 27 ottobre 2009 n.150 – meglio conosciuto con la denominazione di “Riforma Brunetta” – ha come obiettivo l’ottimizzazione della produttività, dell’efficienza e della trasparenza delle pubbliche amministrazioni. Mediante una riforma organica della disciplina del rapporto di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni  il legislatore ha inteso, infatti, assicurare un miglioramento progressivo nella qualità dei servizi e delle prestazioni erogati all’utente finale (cittadino, impresa, associazione, eccetera).
Il Comune di Poggiomarino si è posizionato tra i primi cento in una classifica che comprende tutte le pubbliche amministrazioni d’Italia (circa ventimila). Di questi cento, trenta erano i Comuni, quasi tutti del Centro e del Nord Italia: Poggiomarino è quindi dei pochissimi Comuni d’Italia ad aver meritato il riconoscimento. Il premio è stato consegnato al primo cittadino dal capo del dipartimento della funzione pubblica Antonio Naddeo. Presente, oltre ad Annunziata, anche la vicesegretaria generale e responsabile del settore Affari Generali, Rosa Finaldi.
Spiega Annunziata: “Ricevere questo premio è stata una grande soddisfazione. Ancora una volta desidero ringraziare il personale del Comune, che ha recepito in pieno i principi di trasparenza ai quali si ispira il progetto. Oggi c’è una ragione in più per essere orgogliosi di vivere a Poggiomarino. Siamo consapevoli che i problemi del nostro territorio restano tanti e che c’è ancora molto da fare, ma una cosa è certa: questa amministrazione sta impegnandosi per imprimere una svolta rispetto al passato e avviare un processo di modernizzazione finora sconosciuto. Il premio del Ministero dimostra che siamo sulla strada giusta”.
Le Amministrazioni premiate potranno utilizzare il logo PERLA PA sulla propria pagina web.

 


SHARE