Wi-fi libero, la conferenza stampa

0

“Il wi – fi libero era uno dei punti del nostro programma elettorale. Riteniamo che offrire ai cittadini servizi come questo e la Casa dell’acqua sia un dovere di ogni amministrazione, siamo fieri di aver portato a termine questo progetto”. Sì è aperta così, con le parole del sindaco Leo Annunziata, la conferenza stampa di presentazione del servizio wi–fi gratuito voluto dall’amministrazione comunale di Poggiomarino, svoltasi sabato mattina presso la sala consiliare del centro civico polivalente di via 25 aprile. “Presto avvieremo anche dei corsi di informatica per i meno giovani, vogliamo che tutta la cittadinanza abbia la possibilità di usufruire del servizio”.
Il vicesindaco Giuseppe Annunziata, assessore con delega all’innovazione tecnologica, ha proseguito: “In un periodo in cui i comuni tagliano servizi importanti, come mensa e scuolabus, noi non solo li garantiamo ma li implementiamo con altri servizi, dando ai cittadini nuove possibilità e nuove prospettive e cercando di combattere il cosidetto digital divide”.
Sono intervenuti inoltre l’ingegnere Vincenzo La Rocca, responsabile dell’ufficio Ced del Comune di Poggiomarino, ed i rappresentanti della società che ha realizzato il servizio e ne curerà ogni aspetto per i prossimi 24 mesi, la Connectivia s.r.l. di Angri, dell’ingegner Abbagnale.
Il segnale emesso dagli hotspot ha una copertura di circa 250 metri di diametro nelle zone previste e, pertanto, nella prima fase già copre una buona porzione del territorio di Poggiomarino, ma, come ha promesso il vicesindaco Annunziata,  è in programma l’incremento della copertura, fino al raggiungimento dell’intero territorio.
Per usufruire del servizio è necessaria una registrazione, che si effettua soltanto una volta. La registrazione è automatizzata ed avviene mediante l’utilizzo di una sim telefonica di un operatore nazionale. La registrazione prevede la compilazione di alcuni campi (cognome, nome telefono cellulare, email). Completata la registrazione, è necessario effettuare una chiamata dal numero di cellulare indicato nel form di registrazione al numero indicato sul captive portal. La chiamata sarà interrotta senza alcun costo per l’utente ed il server collegherà la chiamata alla registrazione precedentemente eseguita. Entro poco tempo arriverà un sms con la password per l’accesso al sistema.
Contemporaneamente verrà inviata anche una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato durante la registrazione con le informazioni riassuntive sui dati inseriti ed il regolamento del servizio che dovrà essere accettato entro 24 ore dalla registrazione. Completata la registrazione l’utente potrà collegarsi ad internet liberamente senza alcun costo e con poche limitazioni, legate alla sicurezza e pensate per evitare usi impropri del network, tra gli altri: un limite massimo giornaliero di 100mb in download, la disconnessione automatica dopo 10 minuti di inattività, l’offuscamento dei siti a contenuto osceno.


SHARE